6 aprile 2009 - Emergenza terremoto Abruzzo

Campo gestito dalla Protezione Civile ER
Campo gestito dalla Protezione Civile ER

Resoconto sugli interventi della protezione civile dell'Emilia-Romagna per l'emergenza terremoto in Abruzzo.

 
Un terremoto con magnitudo (MI) 5.98 si è verificato alle ore 3.32 del 6 aprile 2009 con epicentro l’Aquila, alla profondità di km 8.8. I Comuni maggiormente colpiti sono stati una ventina in provincia de l’Aquila. Sono morte 296 persone, in migliaia sono rimaste senza una casa.

La Regione Emilia-Romagna ha risposto alla richiesta di aiuto delle popolazioni colpite inviando nelle ore successive al sisma volontari e tecnici di protezione civile, strutture sanitarie e mezzi per l’assistenza alla popolazione: una sezione della Colonna Mobile regionale dedicata alla assistenza alla popolazione, due Posti Medici Avanzati per il soccorso sanitario in collaborazione con la Sanità-118, una task force logistica di pronto intervento, 2 moduli cucine che possono garantire fino a 600 pasti turno. Il 7 aprile i volontari della protezione civile  emiliano-romagnola hanno allestito un campo di assistenza alla popolazione nel Comune di Villa Sant’Angelo a 20 km dal capoluogo aquilano e una cucina mobile nel vicino Comune di Sant’Eusanio Forconese.  Dal 15 aprile la protezione Civile regionale ha assunto la gestione del campo di Piazza d’Armi all’Aquila.  I tre campi gestiti dalla Protezione Civile dell'Emilia-Romagna sono rimasti operativi fino al mese di settembre 2009.   

 In sintesi, i numeri dell'intervento:  

  • Assistenza di circa 1.900 cittadini sfollati nel periodo dal 6 aprile al 31 ottobre 2009
  • Gestione di 2 aree di accoglienza all’Aquila in piazza d’Armi a Villa Sant’Angelo e un modulo preparazione pasti in un terzo campo Sant’Eusanio Forconese
  • 3.000 Volontari di protezione civile
  • 120 funzionari Agenzia regionale di protezione civile, Province e Comuni
  • 186 operatori del comparto sanitario (Aziende ospedaliere, AUSL, 118)
  • 66 tecnici valutatori appartenenti al Nucleo di Valutazione Regionale    

 

Un aiuto concreto per far ripartire l'Abruzzo

      

Superata la prima emergenza, la Regione Emilia-Romagna in  accordo con il settore Sanità e l'ASL della Regione Abruzzo, ha promosso due importanti interventi di solidarietà: la nuova centrale operativa d'emergenza all'Aquila e il Poliambulatorio medico di base a Villa Sant'Angelo.

 

Per approfondire

 

 

Comunicati stampa

Iniziative

Multimedia

Collegamenti esterni

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/03/2014 12:05 — ultima modifica 14/10/2014 00:57

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali