2010 febbraio - Inquinamento Lambro Po

sversamento di idrocarburi nel Lambro e nel Po

Il 23 febbraio 2010 si è verificato un grave incidente ambientale in Lombardia causato dallo sversamento di idrocarburi nel fiume Lambro.

Il Centro operativo regionale (COR) dell’Emilia-Romagna si è riunito e sono state attivate le componenti del sistema regionale di Protezione civile per concordare le ipotesi di intervento da mettere in campo nel caso in cui il materiale sversato avesse raggiunto il fiume Po.

Gli interventi

L’intervento di messa in sicurezza d’emergenza si è concretizzato con la posa di panne oleoassorbenti, l’allestimento di barriere rigide, accompagnati dal recupero degli idrocarburi mediante skimmer e autospurghi e del materiale solido-ramaglie, nonché il fermo delle attività della centrale idroelettrica di Isola Serafini.

Le attività di recupero si sono svolte 24 ore su 24 per i primi 5-6 giorni, continuando a monitorare costantemente il corso del fiume per prevedere l’evoluzione dell’emergenza.

Grazie all’efficacia degli interventi messi in atto l’opera di disinquinamento ha avuto successo e nelle acque da Ferrara al mare, attraverso il delta padano emiliano-romagnolo, non si sono raggiunte mai concentrazioni di 1 mg/l o maggiori.

A seguito dello sversamento l’Agenzia regionale di protezione civile ha emesso allerte di protezione civile per l’attivazione delle fasi di attenzione e preallarme per i comuni rivieraschi dell’asta del Po con indicazioni per la sospensione dei prelievi di acque superficiali dal Po e raccomandazioni per l’uso idropotabile.

La gestione dell’emergenza è stata supportata anche dalla Commissione regionale per la previsione e prevenzione dei grandi rischi dell’Emilia-Romagna, appositamente convocata.

Decreto 1° marzo 2012: dichiarazione dello stato di emergenza nazionale

Ordinanze

Comunicati stampa

 

Report Evento 

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/03/2014 12:05 — ultima modifica 25/06/2014 15:24

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali