Disciplina relativa al contributo per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati

Integrazioni e modifiche dell’ordinanza commissariale n. 64/2013 in ordine al nuovo contributo per l’autonoma sistemazione (NCAS) 

Entro e non oltre il termine perentorio del 10 gennaio 2014, i nuclei familiari che non abbiano già provveduto, dovranno presentare al Comune nel cui territorio è ubicata l’abitazione inagibile apposita domanda per la concessione del contributo per l’autonoma sistemazione, utilizzando il modulo allegato all’ordinanza commissariale n. 64/2013. 

Modulo di domanda in formato word

Avvertenza: il modulo di domanda in formato word è reso disponibile al solo fine di agevolare gli interessati nella compilazione. Non sono ammesse modifiche, comunque il richiedente il contributo  può aggiungere le  precisazioni  che si rendono necessarie ed è tenuto a sottoscrivere in qualità di dichiarante. 

Un’innovazione introdotta da questa ordinanza è relativa alla possibilità di ottenere il Ncas, per la prima volta, in riferimento ad abitazioni con esito di agibilità classificato A (quindi agibili), purché facenti parte di aggregati edilizi e di edifici condominiali oggetto di progettazione e interventi unitari da cui si rendesse necessario allontanare i nuclei familiari per l’esecuzione dei lavori.

Inoltre, tale ordinanza introduce la possibilità dell’ottenimento del Ncas da parte dei nuclei familiari che rinunciassero al prefabbricato modulare abitativo rimovibile (PMAR) provvedendo autonomamente alla propria sistemazione. Tali famiglie devono presentare la relativa domanda al Comune in cui è ubicata l’abitazione inagibile entro 20 giorni decorrenti dalla data di riconsegna del PMAR.

In ogni caso si rinvia alla lettura integrale dell’ordinanza che prevede anche altre scadenze in relazione a diverse casistiche.

Il contributo è comunque riconosciuto solo se sussistono i presupposti e le condizioni di cui all’ordinanza commissariale n. 64/2013.  

Disposizioni disciplinanti i criteri, le procedure e i termini per la prosecuzione dal 1 giugno 2013 del nuovo contributo per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sgomberati dalle proprie abitazioni in conseguenza degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. 

Modalità e tempi di rendicontazione, liquidazione ed erogazione del Nuovo Contributo per l'Autonoma Sistemazione di cui all'ordinanza commissariale n. 24 del 14 agosto 2012, come parzialmente rettificata e modificata con ordinanza n. 32/2012. 

Parziali rettifiche e integrazioni all'Ordinanza n. 24 del 14 agosto 2012 "Criteri e modalità per l'erogazione del Nuovo contributo per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione ed affrontare l'emergenza abitativa, in applicazione dal 1 agosto 2012" e all'Ordinanza n. 29 del 28 agosto 2012 "Criteri e modalità di assegnazione di contributi per la riparazione e il ripristino immediato di edifici ed unità immobiliari ad uso abitativo danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 e temporaneamente e parzialmente inagibili". 

Criteri e modalità per l'erogazione del Nuovo contributo per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione ed affrontare l'emergenza abitativa, in applicazione dal 1 agosto 2012. 

Approvazione della "Direttiva disciplinante i termini, i criteri, e le modalità procedurali per la presentazione delle domande e l'erogazione dei contributi per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito del sisma del 20 maggio 2012 e 29 maggio 2012 nelle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia". Pubblicazione BUR n. 101 del 20 giugno 2012. 

Tutte le ordinanze sono consultabili sul sito Dopo il terremoto

 

Liquidazione risorse ai comuni interessati a copertura del CAS e NCAS

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/03/2014 12:10 — ultima modifica 02/11/2015 16:16

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali