Sistema di videomonitoraggio ambientale

L’ Agenzia di Protezione Civile ha impostato un  progetto a stralci  che ha lo scopo di realizzare, con le attuali tecnologie a disposizione, una serie di sistemi integrati da destinare prevalentemente al monitoraggio e alla comunicazione dati/video sul territorio della Regione Emilia-Romagna per fini di Protezione Civile (in particolare per il rischio idrogeologico-idraulico e per le emergenze/disastri di qualsiasi tipo).

In particolare il progetto generale prevede:

  • sistemi di visualizzazione a larga area per l’integrazione visuale delle immagini e dei dati sia di nuova realizzazione che preesistenti, tramite in particolare un videowall a retroproiezione presso la Centrale Operativa della Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna (sala “idro”), in Viale Silvani, n. 6, primo piano, Bologna.
  • sistemi di acquisizione immagini territoriali in tempo reale per monitoraggio, a tempo indeterminato, in aree quali ad esempio fiumi, o provvisoriamente in aree quali ad esempio frane, tramite telecamere rispettivamente ad installazione permanente (oggetto di una parte del presente appalto) o trasportabili, distribuiti in punti strategici per la Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna
  • sistemi di acquisizione immagini in tempo reale, tramite telecamere su elicottero ed automezzi (quest’ultimo oggetto di una parte del presente appalto) sul campo in caso di disastri e/o emergenze;
  • sistemi per audio/videoconferenza, anche di tipo multipli;
  • sistemi/servizi per l’acquisizione di immagini da satellite (telerilevamento);
  • sistemi di radiolocalizzazione delle persone e dei veicoli/velivoli impegnati in missione di Protezione Civile.

Il primo stralcio di realizzazione di questo progetto generale, prevede la fornitura del videowall (parte1 del primo stralcio, già in fase di esecuzione) e la realizzazione di una prima sperimentazione della rete di monitoraggio video del territorio (parte 2 del primo stralcio), tramite telecamere e relative apparecchiature.

In generale tale rete sperimentale di telecamere sara’ costituita inizialmente da:

  • n. 1 kit di monitoraggio e trasmissione dati/video mobile:  l’impianto previsto, collocato a bordo dell’Unità Mobile TLC  gestita dal Corpo Emergenza Radioamatori di Bologna, consentirà il trasferimento e la registrazione delle immagini riprese da una videocamera dome posizionata sul palo pneumatico estensibile in dotazione al mezzo. Il segnale potrà quindi essere indifferentemente trasferito su supporto radio TETRA, su rete a fibra ottica di Lepida (impiegando uno o più link Hiperlan), oppure via satellite. Tutte le operazioni di gestione saranno possibili attraverso la postazione di regia con funzione di server presente sul veicolo speciale. Il progetto prevede anche l’adeguamento dell’attuale impianto di ripresa della telecamera mobile già in dotazione all’Unità Mobile TLC, il nuovo sistema di tipo digitale con tecnologia COFDM , sarà perfettamente integrabile con il precedente sopra descritto.
  • n. 1 kit di monitoraggio e registrazione video e relativi sistemi di trasmissione dati/video multistandard e multiutilizzo per installazioni provvisorie in campo, trasportabile comunque in diverse aree

 

Sistema videomonitoraggio ambientale

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/03/2014 12:05 — ultima modifica 25/03/2014 12:05

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali