Lavori di costruzione di una nuova chiavica sull'argine di separazione tra la Sacca e il Po di Goro

Per ridurre l'anossia ed i fenomeni che danneggiano il patrimonio ittico
Lavori di costruzione di una nuova chiavica sull'argine di separazione tra la Sacca e il Po di Goro

Aree di allevamento vongole nella Sacca di Goro

Bologna, 07 agosto 2018 -  Il caldo inteso, che ha contrassegnato le precedenti stagioni estive, in assenza della normale ventilazione, ha reso anossica (senza ossigeno) l'acqua della parte più interna della Sacca di Goro, determinando la moria delle vongole che vi vengono allevate. Sono stati ingenti i danni economici per le attività che caratterizzano il tessuto locale.

Per ridurre il fenomeno dell'anossia ed aumentare la movimentazione dell'acqua all'interno della Sacca, è stata progettata dal Servizio Tecnico di Bacino Po di Volano e della Costa, ora Servizio Area Reno e Po di Volano dell'Agenzia, che a breve partirà con i lavori di realizzazione, la costruzione di una nuova chiavica sull'argine di separazione tra la Sacca ed il Po di Goro, in località Traghetto, a Goro, nei pressi dell'abitato di Gorino. Questa sostituirà il manufatto attualmente esistente, costituito da tue tubi in orizzontale con paratoia, che non consentono di regolare correttamente lo scambio idrico tra le acque salmastre della Sacca di Goro e quelle dolci del fiume Po, perché ormai ostruiti.

 

Manufatti di collegamento tra Sacca e Po di Goro non più funzionanti
Manufatti di collegamento tra Sacca e Po di Goro non più funzionanti

Obiettivo del nuovo manufatto è contribuire a regolare tale scambio idrico e a favorire, anche grazie all'utilizzo di pompe meccaniche, una maggiore dinamicità idraulica dell'intera Sacca, per contrastare lo sviluppo di macro-alghe o di eventuali crisi anossiche. Il manufatto sarà costituito da tre luci di deflusso, manovrabili con paratoia. Consentirà, all'occorrenza, l'alloggio di tre pompe idrovore ad asse orizzontale, già di proprietà del Comune di Goro e disponibili, che permetteranno di riversare "forzatamente" le acque della Sacca nel Po.

I lavori fanno parte del progetto europeo "LIFE 13 NAT/IT/000115 - LIFE AGREE -coAstal laGoon long teRm managEmEnt", coordinato dalla Provincia di Ferrara insieme con altri partner, fra i quali, il Corpo Forestale dello Stato (ora Forestale nell'Arma dei Carabinieri), la Regione Emilia - Romagna, l'Ente di Gestione per i parchi e la biodiversità - Delta del Po, l'Università degli Studi di Ferrara, le Organizzazioni dei produttori operanti in Sacca di Goro (raggruppano circa 1.000 dei 1.350 addetti alla coltivazione delle vongole in Sacca di Goro), il Comune di Goro (co - finanziatore del progetto).

L'importo complessivo dell'opera è pari ad € 450.000,00 e la Regione Emilia - Romagna, con il relativo accordo di parternariato, si è impegnata contribuendo con proprie risorse finanziarie per un importo di € 344.755,00.

Azioni sul documento
Pubblicato il 07/08/2018 11:10 — ultima modifica 08/08/2018 12:43

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali