CUP di Forlì: in rete con la VPN ministeriale

Dalla cruciale sede di via Cadore, presentate novità e prospettive per il sistema di protezione civile

Forlì, 22 novembre 2018 – Al Centro Unificato di Protezione Civile (CUP) di Forlì si è tenuto oggi un incontro, presieduto dal Prefetto Fulvio Rocco de Marinis e promosso in collaborazione con l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civileServizio Area Romagna – e la Provincia di Forlì-Cesena, per fare il punto sulle importanti novità che riguardano la struttura di via Cadore. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’ordine, il comandante dei Vigili del Fuoco di Forlì-Cesena, i referenti dell’ASL Romagna, nonché i presidenti del locale Soccorso Alpino, del Coordinamento provinciale del Volontariato di Protezione Civile di Forlì-Cesena e della Croce Rossa Italiana.

Per conto dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile è intervenuta Claudia Casadei, che ha portato i saluti del direttore dell’Agenzia, Maurizio Mainetti, e del responsabile del Servizio Area Romagna, Mauro Vannoni.

Nell’incontro è stata ribadita l’importanza strategica del CUP, quale punto di riferimento per la gestione delle emergenze, oltre che come luogo di sintesi tra le varie componenti del sistema di protezione civile, anche allo scopo di diffondere, sul territorio provinciale, una cultura di prevenzione, con momenti di formazione e di esercitazione.

Già a partire dal 2013, il CUP era stato individuato, per le sue caratteristiche tecniche e di ubicazione, come sede ideale, alternativa alla Prefettura, per ospitare l’Unità di Crisi, il Centro Coordinamento Soccorsi e la Sala Operativa Unificata.

CUP Forlì postazioneL’incontro è stata anche l’occasione per condividere un importante risultato raggiunto e fortemente voluto dal Prefetto di Forlì-Cesena, in stretta sinergia con l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile e la Provincia di Forlì-Cesena, ovvero l’allestimento – all’interno della sede del CUP - di tre postazioni ad uso della Prefettura, utilizzabili in caso di emergenza sia in sala riunioni che per le attività di segreteria. Le postazioni sono direttamente connesse alla VPN (Virtual Private Network) ministeriale e ai relativi applicativi, nonché collegate alla rete intranet della stessa Prefettura, per poter rendere immediatamente disponibile tutta la documentazione e la pianificazione di protezione civile esistente.

Si è proceduto, inoltre, alla sottoscrizione dell’aggiornato “Piano operativo per la ricerca di persone disperse”, fenomeno che nella provincia di Forlì-Cesena si verifica molto frequentemente, con la condivisione delle modalità di ricerca dei dispersi basate, in particolare, sull’organizzazione sinergica dell’attività perlustrativa, nel rispetto peculiare delle funzioni di ciascuna Amministrazione.

Prefettura e Agenzia hanno convenuto, infine, di realizzare ulteriori momenti di sinergia con tutte le componenti del sistema di protezione civile locale e, nello specifico, di organizzare un’apposita esercitazione per rendere sempre più efficaci gli interventi in caso di emergenza, aumentandone la rapidità e testando, al contempo, i sistemi di comunicazione.

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/11/2018 16:35 — ultima modifica 22/11/2018 17:13
< archiviato sotto: , , , >

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali