Frana di Libiano a Novafeltria (RN). Sopralluogo con i paracadutisti

La Folgore sul posto con i tecnici del Servizio Area Romagna, Comune e Carabinieri

Rimini, 3 aprile 2018 - L’imponente frana, che a seguito delle abbondanti piogge e nevicate delle settimane scorse ha colpito Libiano di Novafeltria, non ha smesso di muoversi. Le condizioni meteo più favorevoli di questi giorni hanno però permesso di fare un sopralluogo, a cui hanno partecipato tre paracadutisti dell’ottavo Reggimento Genio Guastatori della Folgore. Con l’ingegnere Sanzio Sammarini e il geologo Claudio Corrado Lucente del Servizio Area Romagna dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, erano presenti anche il sindaco di Novafeltria Stefano Zanchini, l’assessore Fabio Pandolfi, alcuni tecnici comunali e i carabinieri di Novafeltria.

Libiano_stradaLa situazione è tenuta sotto controllo, ma non si è ancora stabilizzata. E’ stato pertanto deciso di effettuare un rilievo topografico e uno studio geologico per verificare la stabilità delle sponde, sulle quali poter realizzare un pontile di 48 metri, che consentirebbe di ripristinare la viabilità, a favore di residenti e industrie nella zona di “Le Velle”. Nel frattempo verrà creata una strada provvisoria. Un altro intervento riguarderà la strada a monte di Libiano, devastata dalla frana e completamente inagibile.

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/04/2018 10:09 — ultima modifica 03/04/2018 10:09

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali