Subsidenza e mareggiate: analisi degli impatti prodotti

Sulla rivista European Geoscienes Union uno studio sugli effetti di subsidenza e innalzamento del mare al 2100

08.01.2018

Mareggiata e volontario 300x200Bologna, 8 dicembre 2017 - Le aree costiere sono zone molto sensibili agli effetti prodotti dai cambiamenti climatici e in particolare all’innalzamento del livello del mare. La costa della Regione Emilia-Romagna, afflitta da tassi di subsidenza naturali e antropici localmente considerevoli, può essere particolarmente esposta a questi fenomeni.

Per questo motivo il Servizio Geologico Sismico e dei suoli della Regione, in collaborazione con l’Università di Urbino, ha realizzato un’analisi dei possibili impatti, al 2100, prodotti dall’ effetto combinato di subsidenza e innalzamento del livello del mare. In particolare è stato considerato attentamente il possibile aumento delle aree esposte ai fenomeni di inondazione marina in caso di eventi di mareggiata con tempo di ritorno = 100 anni (scenario P2 delle mappe di pericolosità elaborate ai sensi del decreto legislativo 49/2010).

Si tratta di un lavoro a scala regionale, che offre risultati interessanti sui settori in cui concentrare maggiormente l’attenzione nella futura pianificazione territoriale e degli interventi.

Il lavoro scientifico è pubblicato sulla rivista on-line Natural Hazards Earth System Science.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 08/01/2018 11:55 — ultima modifica 08/01/2018 12:35

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali