Bobbio: terminati lavori di sistemazione idraulica sul Trebbia a Bobbio, nel piacentino

L'intervento inaugurato alla presenza del Presidente Bonaccini e dell’Assessore Gazzolo

Sono terminati nei giorni scorsi i lavori nel fiume Trebbia, in corrispondenza della zona industriale di Bobbio, iniziati alla fine del gennaio scorso.

Si tratta di un significativo intervento di 300.000 euro, attuato dal Servizio Area Affluenti Po dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e protezione civile, finanziato con fondi regionali con delibera di Giunta N. 249 del 2017, per la sistemazione dei corsi d’acqua di competenza regionale, comprendenti interventi di sistemazione idraulica nel territorio della Provincia di Piacenza, per complessivi due milioni di euro.

I lavori ora ultimati si sono resi necessari per il ripristino delle difese spondali presenti nella zona di San Martino , in fregio all’importante area industriale di Bobbio, danneggiate dalla potente azione erosiva di questo corso d’acqua provocata sia dalla piena del settembre 2015 che dalle successive alluvioni.

 Le opere sono state inaugurate a Bobbio il giorno 14 luglio alla presenza del Presidente della Regione Stefano Bonaccini, dell’assessore Paola Gazzolo e del sindaco Roberto Pasquali.

L’ing. Francesco Capuano,  Responsabile del Servizio Area Affluenti Po, ha illustrato ai presenti gli interventi realizzati nei punti critici lungo il tratto del Trebbia, corrispondenti essenzialmente all’area industriale di Bobbio, ai muri di contenimento del rilevato della SS45, ai tratti prossimi ai ponti di San Martino, richiamando anche gli interventi già eseguiti in prossimità dello storico Ponte Gobbo e nelle località San Martino e Dego.

In particolare l’intervento realizzato a Bobbio è consistito nella ricostruzione della sponda del Trebbia a protezione dell’abitato, dell’area industriale e del nuovo parcheggio mediante la realizzazione di una difesa longitudinale in massi, a completamento delle due opere di difesa preesistenti. 

La realizzazione dell’intervento, attuato essenzialmente per obiettivi di sicurezza idraulica, è stata concepita in modo da coniugare questi obiettivi con la regolarizzazione dell’area prospiciente, destinabile a parcheggio, consentendo anche di rendere fruibile lo storico Lido San Martino, tradizionale meta turistica estiva, attraverso la pulizia dell’alveo e la regolarizzazione delle sponde.

 

Per approfondire:

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/07/2018 13:55 — ultima modifica 17/07/2018 13:59

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali