giovedì,  6 giugno 2019

Conclusi tre corsi base per 79 nuovi volontari operativi a Reggio Emilia

Organizzati dalla Scuola permanente di formazione di protezione civile di Reggio Emilia

Reggio Emilia - La Scuola permanente di formazione di protezione civile di Reggio Emilia - costituita dal Servizio Area Affluenti Po dell’Agenzia (Sede di Reggio Emilia) e dal Coordinamento provinciale delle organizzazioni del volontariato, ha concluso tre corsi base per operatori volontari di Protezione civile.

Corso_base_2_volontariato_REQuesti corsi, della durata di 25 ore ciascuno, si sono svolti a partire da marzo nelle tre sedi di Poviglio, Casina e Reggio Emilia e si sono conclusi il 14 aprile con 79 nuovi volontari abilitati, che rappresenteranno una risorsa importante da coinvolgere negli interventi emergenziali.

La giornata conclusiva si è svolta presso il Polo Logistico EX Tav di Villa Cella ed è stata organizzata e seguita dai Coordinatori del volontariato Ugo Artioli e Mirco Ricchetti insieme a Sandra Strani (segreteria d’emergenza), Corrado Bernardi (unità cinofile e ricerca persone), Franco Padova e Lauro Tognetti (logistica e magazzino), Luca Sinisgalli (radiocomunicazioni in emergenza) e Alessandro Cortenova (cucina d’emergenza).

Come da programma, sono state effettuate le attività formative necessarie a consentire ai partecipanti il conseguimento dei molteplici obiettivi previsti dal modulo applicativo finale.

Corso base_1_volontariato_REPiù in particolare, ci si è concentrati sull’apprendimento di competenze operative, quali il montaggio di tenda “tipo ministeriale”, l’uso delle radio, la ricerca di persone disperse, l'intervento su scenari di rischio di cui al documento d'impianto, l’utilizzo di particolari attrezzature.

Si è effettuata poi una verifica sull’apprendimento dei temi affrontati nelle lezioni dei corsi base nonché sull’incremento e valutazione della capacità dei volontari di collaborazione, eventualmente anche al di fuori dei limiti dell’associazione di appartenenza, con l’applicazione del lavoro di squadra.

Le associazioni di appartenenza dei nuovi volontari sono:

Aiut Appennin Emilia-Romagna, Associazione Il Campanone -Scandiano, Associazione Nazionale Alpini – Sez. di Reggio Emilia, Associazione Protezione Civile Nubilaria, Associazione Icaro – Correggio, Associazione Radioamatori Italiani, Associazione Brescellese Protezione Civile, Gruppo Corsi_volontariaro_RE_1Comunale Protezione Civile Poviglio, Gruppo Comunale Protezione Civile Campegine, Gruppo Comunale Protezione Civile Carpineti, Gruppo Comunale Protezione Civile Boretto (in fase di costituzione), Gruppo Volontari Città del Tricolore, Legambiente Reggio Emilia, Associazione Paese Pronto Luzzara, P.A. Croce Verde Villa Minozzo, I Lupi dell’Appennino Reggiano, P.A.S. Castelnovo Sotto e Cadelbosco Sopra, Gruppo San Venerio Protezione Civile Reggiolo, Raggruppamento Guardie Giurate Ecologiche Volontarie, Associazione Vigilanza Antincendio Boschivo Sez. di Reggio Emilia, Val D’Enza Radiocomunicazioni.

Sono stati impiegati 40 volontari esperti che hanno operato in vari cantieri didattici sul rischio idraulico, il soccorso subacqueo, l’incendio boschivo, la ricerca di dispersi in condizioni non ostili, il montaggio di tende e le radiocomunicazioni in emergenza.

Per quanto riguarda l’organizzazione della giornata conclusiva, sono stati impiegati 29 volontari dei Gruppi di Lavoro: Cucina d’emergenza, Logistica e Magazzino, Segreteria Operativa e Nucleo Anc San Genesio per la vigilanza.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina