giovedì,  19 settembre 2019

"Costa 2019" esercitazione sul rischio idraulico e costiero, 20 e 21 settembre

Coinvolti Regione, Comuni, Volontari, Consorzi di Bonifica nell'ambito del progetto europeo I - STORMS

Bologna  - Migliorare la gestione del rischio costiero e la risposta operativa di tutte le componenti del sistema di protezione civile al verificarsi di eventi di mareggiata contestuali a piene fluviali.
"Costa 2019" è l'esercitazione di Protezione civile, in programma il 20 e 21 settembre, che testerà le procedure di allertamento e le modalità di intervento a livello comunale, regionale, ed internazionale, nel contesto del progetto europeo I-STORMS. Due le iniziative rilevanti rilevanti: il convegno organizzato venerdì 20 settembre a Ferrara, e l'esercitazione che sabato 21 settembre interesserà i comuni della costa adriatica, e le strutture operative di protezione civile.

Venerdì 20 settembre 2019, dalle ore 14.00 alle 18.00, si terrà a Ferrara, nell´ambito di RemTech Expo (Fiera di Ferrara) la National Network Conference del progetto europeo Interreg Adrion I-Storms. Oltre al Comune di Venezia (rappresentato dal Settore Ricerca fonti di finanziamento e Politiche comunitarie e dal Settore Protezione civile, Rischio industriale e Centro previsione e segnalazione maree), che è il capofila, il progetto vede come partner il Cnr-Ismar di Venezia, il Servizio Idro Meteo Clima di Arpae Emilia Romagna, la Protezione civile della Regione Puglia, l ́Agenzia slovena per l ́Ambiente (Arso), il Servizio Meteorologico e Idrologico croato (Dhmz), il Consiglio Regionale di Durazzo e l ́Istituto di Geoscienze, Energia, Acqua e Ambiente albanese (Igewe) e infine l ́Unione regionale delle Municipalità d ́Epiro (Grecia).

L'esercitazione, in programma il 21 settembre,
sarà avviata con la simulazione dell'emissione di una Allerta di codice colore Arancione per criticità idraulica, stato del mare e criticità costiera, cui seguiranno le azioni in capo agli enti e le strutture operative del sistema di Protezione civile, con l'obiettivo di testare il sistema regionale di allertamento, le procedure di gestione del rischio costiero, utili anche ai fini della pianificazione comunale; verificare le criticità presenti sulla costa, rendere più efficace l'informazione ai cittadini, verificare le risorse locali.

Sono coinvolti nelle attività addestrative: l'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile della regione Emilia-Romagna, ARPAE SIMC - Centro funzionale, il Servizio regionale Geologico Sismico e dei Suoli, i Coordinamenti provinciali e le associazioni regionali di Volontariato di protezione civile delle province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini, i Comuni di Comacchio, Cesenatico, Cervia e Riccione, il Centro Operativo Intercomunale Riviera del Conca (Comuni di Riccione, Cattolica, Misano Adriatico, Coriano e San Giovanni in Marignano), i Consorzi di Bonifica della Romagna, Pianura di Ferrara, Bonifica Burana.
Saranno inoltre coinvolti i partner del progetto I-STORMS.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/19 17:02:00 GMT+2 ultima modifica 2019-09-26T10:53:28+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina