lunedì,  16 dicembre 2019

Corniglio, in corso di esecuzione i lavori di regimazione idraulica sulla frana

Intervento da 600mila euro attuato dal Servizio Area Affluenti  Po

Parma  - Sono in corso di esecuzione i lavori di regimazione idraulica sulla frana di Corniglio, nel Parmense.

Corniglio_frana_1Questo lavoro è stato finanziato per un importo di 600mila euro dalla delibera di Giunta regionale n. 1405 del 3 settembre 2018 che ha approvato il Piano degli interventi di messa in sicurezza del territorio comunale di Corniglio. E' stato individuato come soggetto attuatore il Servizio Area Affluenti Po, diretto dall’ingegnere Francesco Capuano, per la realizzazione di sei interventi con un investimento complessivo di un milione 670mila euro.

Dopo la grande frana che interessò il paese oltre 20 anni fa, il territorio comunale di Corniglio negli ultimi anni è stato ripetutamente danneggiato da eventi meteorologici estesi che hanno aggravato diffuse criticità sia di natura idraulica che di natura idrogeologica. In particolare nell’autunno 2014 le piene di corsi d’acqua principali e minori hanno provocato importanti allagamenti, coinvolgendo abitati ed attività produttive, danneggiando molte opere idrauliche, e Corniglio_frana_2riducendo le capacità di deflusso di molti corsi d’acqua minori. La riattivazione dei dissesti manifestatasi in maniera diffusa sul territorio ha anche provocato danni alla viabilità con numerose interruzioni di strade.

L’intervento in corso, cominciato in settembre, è principalmente finalizzato a mantenere in efficienza gli interventi realizzati tra la fine degli anni ’90 e i primi anni del 2000 per mitigare gli effetti della frana di Corniglio. Si tratta, quindi, di opere sul reticolo idraulico, principale e secondario, ricostruito sul corpo della frana e nelle zone ad esso limitrofe; interventi di manutenzione alle opere di drenaggio profondo realizzate sotto l’abitato di Corniglio; interventi finalizzati al ripristino della rete di monitoraggio geotecnico e topografico dell’area.

I principali punti di intervento sono localizzati:

  • sulla parte alta della frana a monte della strada provinciale per Bosco: nella parte più alta della frana, nella scarpata principale sono realizzati lavori di ricostruzione del reticolo idrografico, attualmente poco definito. Sul corpo di frana fino alla strada provinciale si prevede di eseguire lavori di regolarizzazione d’alveo e profilatura di scarpate nei rii esistenti. In alcuni punti saranno realizzate difese di sponda con l’impiego di legname e gabbioni con taglio della vegetazione spontanea, in alcuni tratti, negli alvei.

  • sulla parte bassa della frana  a valle della strada provinciale per Bosco: saranno  realizzeranno opere  di regolarizzazione d’alveo e profilatura di scarpate nei rii presenti sul corpo di frana e a margine di esso compreso il Rio Lumiera, oggetto prevalentemente di taglio della vegetazione. Invece, in corrispondenza di aree a drenaggio centripeto saranno aperti fossi per convogliare le acque nei rii principali. In alcuni punti saranno realizzate difese di sponda con l’impiego di legname.

  • Corniglio_frana_3in corrispondenza della Strada Comunale Corniglio - Cà Pussini, dove il deflusso delle acque regimate è garantito dalla presenza di manufatti di attraversamento, mediante la sostituzione degli esistenti con elementi scatolari al fine di dare continuità alla viabilità di servizio sul corpo della frana e contemporaneamente mantenere in efficienza il deflusso delle acque superficiali.

  • in località Cà Pussini: l’intervento principale è l’adeguamento di quasi tutti i manufatti di attraversamento stradale dei rii, che, realizzati in passato in tempi diversi, hanno diametri non coerenti tra loro. In alcuni tratti sarà eseguito anche il taglio selettivo della vegetazione spontanea e la risagomatura di tratti d’alveo.

Inoltre, in corrispondenza di alcuni rii limitrofi alla frana o che solcano versanti interferenti con la frana o con l’abitato di Corniglio, quali il Rio Fontanini, Rio di Lago, Rio senza nome in località Villa di Graiana, Rio di Vestana alla confluenza con il T. Parma in località La Torretta, si intende intervenire per migliorare l’efficienza idraulica mediante lavori di regolarizzazione e profilatura delle scarpate dell'alveo e taglio di vegetazione spontanea. Si interverrà anche sul Rio di Vestana e sul Torrente Parma, in prossimità della confluenza del Rio di Vestana per il rifacimento di opere idrauliche danneggiate.

Infine, sul corpo di frana all’altezza del vecchio cimitero e a completamento di una viabilità esistente, sarà realizzata una pista di servizio da conservare poi, a fine lavori, come percorso didattico.

L’ultimazione dei lavori è prevista per la fine del mese di luglio 2020, nel pieno rispetto dai tempi previsti nel Piano.

La progettazione e direzione dei lavori è curata dai tecnici regionali delle sedi di Parma e Reggio Emilia del Servizio Area Affluenti Po: i geologi Michela Diena, Giovanni Truffelli e Cristiano Ceccato, il geometra Antonio Ambanelli e l'ingegnere Tiberio Rimondi.

L’impresa esecutrice è la Ditta GRENTI SPA  con sede a Solignano (Pr).

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina