mercoledì,  18 dicembre 2019

In fase di ultimazione lavori nel bacino del Secchia, nel reggiano, finanziati dal Piano Proteggi Italia

Attuato dal Servizio Area Affluenti Po, per l’ importo di 200.000 euro

Reggio Emilia - Sono in fase di ultimazione i lavori di regimazione idraulica nel Secchia e nei suoi affluenti ricadenti nei Comuni  Castelnuovo ne’ Monti, Villa Minozzo, Toano e Baiso nel territorio Reggiano.

L’intervento dell’importo di 200.000 euro è stato  finanziato da Piano Nazionale Proteggi Italia, e fa parte dei 14  lavori finanziati  da questo Piano ubicati  nel territorio Reggiano, attuati dal Servizio Secchia_3_14418Area Affluenti Po,  per un importo totale di 4.160.00.000 euro,  finalizzati alla mitigazione del dissesto idrogeologico e per la messa in sicurezza del territorio regionale. Gli interventi risultano approvati  dai decreti N. 36 del 29/03/2019 e N. 62 del 10/05/2019 del Presidente Bonaccini e sono in particolare finalizzati al ripristino  dei danni causati  dagli eventi metereologici avvenuti nei mesi di giugno, luglio, agosto e  dicembre 2017,  e nei mesi di febbraio, marzo,  ottobre, novembre 2018, inseriti nelle Ordinanze del Capo Dipartimento della  Protezione Civile N. 503/2018  e 533/2018.

Il bacino del Secchia era stato profondamente danneggiato  dagli eventi di piena del dicembre 2017. Le acque di piena avevano trascinato a valle ingenti quantitativi di materiale solido, causando erosioni di Secchia_2_14418sponda, danni alle opere idrauliche, alle attività produttive ed alle infrastrutture. In particolare, sul rio Pennarelle, affluente  del  Secchia, un movimento franoso aveva distrutto le opere idrauliche a difesa dell’abitato di Muraglione a Baiso.

Con questo intervento sono state realizzate opere di regimazione idraulica sul fiume Secchia, finalizzate a risistemare l’alveo attraverso l'apporto di materiale alluvionale e far meglio defluire le acque, a difesa dell’abitato di Mulino Vologno, dell’abitato di Gatta, e della strada provinciale n.19 in corrispondenza dell’abitato di Velluciana e dell’abitato di Muraglione.

Sono inoltre stati inoltre realizzati interventi di taglio e rimozione di piante, che ostruivano il regolare deflusso delle acque.

Secchia_1_14418_600_400.jpgInfine sul rio Pennarelle sono state costruite due briglie necessarie per consolidare i versanti e a guidare la corrente delle acque all’interno dell’alveo naturale, a salvaguardia del centro di Muraglione.  A valle dello stesso abitato, vicino al canale irriguo di Roteglia è stata realizzata una botte a sifone in corrispondenza  dell’attraversamento stradale.

La progettazione e la direzione lavori  sono state eseguite dai funzionari tecnici della sede di Reggio Emilia del Servizio Area affluenti Po, geom. Ermanno Costaboni, geom. Mattia Venturelli, ing. Tiberio Rimondi.

L’impresa esecutrice è la Ditta F.E.A. srl con sede a Castelfranco Emilia (MO).

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina