venerdì,  6 dicembre 2019

In funzione i rilevatori per il monitoraggio delle frane di Ferriere (Piacenza)

Collaborazione del Servizio Area Affluenti Po con l’Università di Modena e Reggio Emilia e la Provincia di Piacenza

Foto_1_monit_frane_FariniPiacenza - Il Servizio Area Affluenti Po dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile - sotto la direzione dell’ingegnere Francesco Capuano - sta monitorando da lunedì scorso le frane di Folli e di Casale di Gambaro a Ferriere nel Piacentino, che da alcuni giorni hanno ripreso a muoversi.

E’ stato infatti installato nella frana di Folli un sistema di monitoraggio topografico di precisione in collaborazione con il Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche dell’Università di Modena e Reggio Emilia, a supporto della Provincia di Piacenza, ente gestore della strada provinciale 654R.

Foto_3_monit_frane_FariniNei giorni scorsi il geologo del Servizio Area Affluenti Po Giovanni Truffelli, insieme ad Alessandro Corsini, docente del Dipartimento di Scienze geologiche (UniMoRe), hanno seguito i lavori di posizionamento dei picchetti in vari punti della frana, finalizzati al monitoraggio.

Si tratta una stazione totale robotizzata, collocata a Canadello, località di fronte alla frana di Folli, che effettua, più volte al giorno, letture su cinque prismi di monitoraggio, posizionati all’interno del corpo di frana, con trasmissione da remoto e in continuo dei dati. Il monitoraggio verrà mantenuto per il tempo necessario a definire la dinamica e le eventuali accelerazioni o rallentamenti dei movimenti del materiale franoso.

Foto_4_monit_frane_FariniInvece, nella frana di Casale di Gambaro, che interessa, oltre la strada provinciale 654 R, anche le quattro frazioni di Casale, Colla, Valle e Costigliolo, è stato posizionato un sistema di monitoraggio con quattro antenne GPS in postazione permanente lungo la frana. La scelta di questo tipo di strumentazione è dovuta all'ottima risposta che questa tecnologia consente di ottenere, in particolare, con un monitoraggio mantenuto a lungo, anche in condizioni meteo avverse.

Foto_5_monit_frane_FariniQuesto sofisticato sistema di monitoraggio permette di conoscere i movimenti dell’ordine di centimetri del fenomeno franoso. E’ un utile strumento a supporto alla Provincia di Piacenza, ente gestore della strada provinciale 654R, per la valutazione delle azioni in corso e di quelle da intraprendere per realizzare gli interventi mirati al ripristino della viabilità ed alla verifica della stabilità delle quattro frazioni interessate, di interesse del Servizio Affluenti del Po per eventuali prossimi interventi di stabilizzazione degli abitati.

 

Per approfondimenti:

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina