mercoledì,  5 giugno 2019

Le attività formative del volontariato di Protezione civile di Reggio Emilia

I corsi e le attività del Coordinamento provinciale programmate per il 2019

Reggio Emilia - A partire dallo scorso mese di febbraio si sono riuniti presso il CUP di Reggio Emilia i Riunione programmazione_corsi_volontariato_600_400.jpgcomponenti del Comitato tecnico scientifico della Scuola permanente di formazione, tra i quali Federica Manenti ed altri funzionari del Servizio Area Affluenti Po dell'Agenzia regionale, il Presidente del Coordinamento Volmer Bonini e tutti i referenti dei gruppi di lavoro, per programmare le attività formative e addestrative del 2019.

E’ stata esaminata l’analisi dei fabbisogni formativi, completata e trasmessa dal Coordinamento nel mese di gennaio, incentrando l’analisi sulla programmazione dei corsi del primo semestre, su cui il gruppo formazione ha già lavorato fornendo idee e spunti interessanti.

Dopo approfondito confronto sul tema, si è deciso di procedere nel primo semestre con l’organizzazione di tre corsi base, due edizioni del corso sulle emergenze idrogeologiche e Corsi_volontariaro_RE_1idrauliche, uno sulla segreteria di emergenza e ad alcuni addestramenti operativi.

Si è valutato di posticipare al secondo semestre un prossimo corso AIB, possibilmente preceduto da dimostrazioni e affiancamenti agli abilitati da parte dei nuovi aspiranti corsisti.

È stata rimarcata la necessità di inserire nella formazione percorsi specifici, eventualmente anche col supporto e l’esperienza di operatori di altre Strutture operative, dedicati alla sicurezza di coloro che operano nelle diverse emergenze, al fine di evitare rischi per la loro incolumità.

Corsi_volontariato_RE_2Relativamente alle Unità cinofile, verrà approntato nei primi mesi del 2020 uno specifico modulo logistico: saranno acquistati furgoni e altri mezzi, cucce, tende automontanti, geofoni, termocamere ecc...

Si è poi passati alla programmazione della prossima esercitazione provinciale, ipotizzata per l’autunno del 2019 sul torrente Tresinaro per il quale il Servizio Area Affluenti Po svolge il Servizio di Piena. Si prevede di coinvolgere attivamente le amministrazioni e i cittadini, nonché le associazioni aderenti al Coordinamento provinciale del Volontariato.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina