mercoledì,  3 aprile 2019

Maltempo 2017-18. Approvato il Piano degli interventi per il 2019 nell’ambito del Programma “Proteggi Italia”

Si tratta di 244 interventi per la mitigazione del rischio idraulico, sistemazione di frane, fiumi, versanti

E’ stato approvato, con decreto del Presidente della Regione Emilia-Romagna in qualità di Allagamento a Lentigione (dicembre 2017)commissario delegato per le emergenze, il Piano degli interventi urgenti, relativo all’anno in corso.

Le risorse statali complessivamente a disposizione per il 2019 sono pari a 40 milioni 771.863 euro e dovranno servire per investimenti strutturali e infrastrutturali urgenti finalizzati alla mitigazione del rischio idraulico ed idrogeologico ed all’aumento del livello di resilienza di proprietà private, sedi di attività economiche e produttive danneggiati dal maltempo.

Gli interventi sono da riferirsi ai danni e alle conseguenze di eventi meteo estremi del biennio 2017 -2018 per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza (con le ordinanze n.503 del 26 gennaio 2018, n.511 del 7 marzo 2018, n.533 del 19 luglio 2018, n.588 del 15 novembre 2018): le trombe d’aria e i venti fortissimi che tra luglio e agosto 2017 hanno imperversato nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Ferrara (616mila euro); tra l’8 e il 12 dicembre 2017 il gelicidio in Appennino e le piogge intense nelle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Forlì-Cesena, con l’alluvione del Parma a Colorno (Pr), dell’Enza a Brescello (Re) e del Secchia a Campogalliano (Mo) (10 milioni 793mila euro); le forti piogge e nevicate nei mesi di febbraio e marzo 2018 che hanno provocato frane e molti danni in collina e montagna in tutte le province, eccetto Ferrara (20 milioni 652mila euro); le avversità meteo che hanno colpito tutta la regione tra il 27 ottobre ed il 5 novembre 2018, causando danni un po’ ovunque (5 milioni 878.500 euro). Altre risorse (due milioni 771mila euro) sono da destinarsi a privati ed attività produttive che hanno riportato danni dagli eventi del 2018.

Il piano – elaborato in tempi strettissimi dai tecnici dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile - comprende 244 interventi, destinati a proseguire e chiudere i lavori in seguito agli eventi meteo eccezionali per i quali, tra il 2017 e il 2018, è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale. Direttamente investiti in interventi sul territorio sono 38 milioni degli oltre 40 programmati. I fondi rientrano nella prima tranche, per l’anno in corso, del finanziamento triennale di 135 milioni complessivi assegnati dal Governo all’Emilia-Romagna a fine febbraio nell’ambito del programma ‘Proteggi Italia’.

Per le successive annualità, sono destinati all’Emilia-Romagna 46 milioni 734.595 euro nel 2020 e altrettanti nel 2021.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina