mercoledì,  13 novembre 2019

Nuova Allerta dalle ore 12 di mercoledì 13 novembre per rischio mareggiate, vento, frane e piene

Arancione per il vento sui crinali appenninici centro-occidentali

Bologna – Dalle ore 12.00 di mercoledì 13 novembre entra in corso di validità una nuova Allerta Gialla Banner Allerta Arancioneemessa dall’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, in raccordo con Arpae E-R, per il rischio mareggiate e ingressioni marine sull’intera costa emiliano-romagnola, compresi i lidi del Riminese. Altri fenomeni oggetto di Allerta sono il vento, le frane e la criticità idraulica.
L’Allerta è Gialla per Criticità costiera nelle sottozone B2 e D2 (tutta la costa), in quanto persistono condizioni di alta marea.

Dalla tarda serata di domani 14 novembre sono poi previste piogge intense e persistenti sugli Appennini centro-occidentali: potranno assumere carattere di rovescio o temporale. Sempre ad iniziare dalla fine della giornata di domani il vento (da sud-ovest) si intensificherà sui settori appenninici toccando i 62-74 km/h, con punte temporanee anche superiori sui crinali centro-occidentali.
Queste condizioni sono la base per introdurre un codice colore Arancione per vento sui crinali appenninici centro occidentali (sottozone C1, E1, G1) e Giallo sulla montagna romagnola e ad altitudini collinari da Piacenza a Bologna (sottozone A1, C2, E2, G2). Attenzione dunque ai possibili effetti del forte vento in queste aree.

L’Allerta è inoltre Gialla per criticità idraulica sulle macroaree E, G (bacini emiliani centrali e occidentali, tra le province di Piacenza e Bologna), dove si rischiano innalzamenti dei corsi d’acqua, anche impulsivi, nelle sezioni montane. Prosegue il Giallo per frane (rischio idrogeologico), in particolare sulle Zone G, C, E ovvero su tutto il crinale e le aree pedecollinari dal Ravennate fino al parmense e piacentino.

La nuova Allerta - la numero 101/2019 – è valida per tutta la giornata di giovedì 14 novembre.

L’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, in raccordo con Arpae E-R, seguirà l’evoluzione della situazione; si consiglia di consultare l’Allerta e gli scenari di riferimento sulla piattaforma web: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it.

Effetti sul territorio

Il litorale emiliano-romagnolo ha registrato ieri allagamenti negli stabilimenti balneari, in particolare nei lidi della costa ferrarese (Volano e Spina). Danni per erosione si sono verificati a Lido di Spina sud (tratto Piramidi-Jamaica) e nella pineta di Volano, dove sono state colpite anche le dune arginali in alcuni tratti. A Comacchio e Goro sono stati azionati i sistemi a difesa dei porti, che resteranno chiusi anche domani. Anche in alcuni punti della spiaggia riminese laddove non era protetta dalle dune invernali, l’acqua ha raggiunto gli stabilimenti. I mareografi di Porto Garibaldi (Fe) e Porto Corsini (Ra) hanno indicato nella serata di ieri un’altezza dell’onda pari rispettivamente a 1.22 metri e 1.10 metri.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/13 12:56:00 GMT+1 ultima modifica 2019-11-18T14:29:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina