mercoledì,  2 ottobre 2019

Rischio frane e alluvioni: una collaborazione tra Regione Emilia-Romagna ed Umbria

Approvato uno schema di convenzione triennale in Giunta

Bologna - E’ stato approvato in Giunta lo schema di convenzione pluriennale tra le Regioni Emilia-Romagna e Umbria frana_generica.jpgper attività di collaborazione in materia di sicurezza territoriale, in particolare sul rischio idrologico e idrogeologico.

La convenzione, che sarà siglata nei prossimi mesi, prevede la realizzazione di studi e ricerche, nel settore della protezione civile e della prevenzione del rischio su scala regionale, anche al fine di migliorare le attuali procedure di allerta.

Con questo fine le due Regioni si impegnano a favorire lo sviluppo di collaborazioni tecnico scientifiche ed a scambiarsi dati ed informazioni in ambito meteorologico quantitativo, sul rischio idrogeologico e sulle metodologie relative al sistema di allertamento. L’Emilia-Romagna intende sperimentare, accanto ai modelli previsionali già in uso, un sistema modellistico sul rischio frane e alluvioni simile a quello già elaborato dal Centro funzionale dell’Umbria che utilizza una molteplicità di parametri, basandosi non solo sui dati delle reti idrometriche regionali ma anche sulle piattaforme radar e satellitari di ultima generazione.

Entro due mesi dalla sottoscrizione della convenzione si insedierà un Comitato tecnico – formato da rappresentanti dell’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, del Servizio regionale geologico sismico e dei suoli, del Centro Funzionale di ARPAE-ER e del Centro Funzionale della Regione Umbria – per definire i progetti da sviluppare, le relative modalità e i termini di realizzazione.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/02 12:05:30 GMT+2 ultima modifica 2019-10-02T12:05:30+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina