giovedì,  4 aprile 2019

Terminati gli interventi urgenti di protezione civile sulla costa ferrarese

Lavori per difendere dall’erosione del mare le spiagge dei Lidi ferraresi nel comune di Comacchio

Ferrara – Sono terminati i primi interventi urgenti per ripristinare le opere di difesa della costa, degli argini e delle spiagge e mettere in sicurezza gli abitati nei tratti critici della costa lavori somma urgenza dopo mareggiata ottobre 2018ferrarese del Lido di Volano e Lido di Spina sud, danneggiati dalla mareggiata del 29 e 30 ottobre 2018.

I lavori progettati e seguiti dai tecnici del Servizio Area Reno e Po di Volano dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, sede di Ferrara, sono stati approvati e deliberati dal Presidente della Regione Emilia-Romagna in qualità di Commissario nell’ambito del Piano dei primi interventi urgenti di Protezione Civile in seguito all’Ordinanza emanata dal Capo del Dipartimento di Protezione Civile per gli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio della Regione Emilia-Romagna a partire dal mese di ottobre 2018 (OCDPC n 588 del 2018).

Si tratta di 2 interventi di somma urgenza entrambi eseguiti in comune di Comacchio (FE) per una somma complessiva di 500 mila euro.

Il primo è un intervento eseguito per il ripristino della difesa in pali, dell’argine di difesa a mare, degli argini invernali e delle spiagge sul litorale dei Lidi di Volano in corrispondenza del Bagno Spiaggia Romea e del tratto a Sud del Bagno Isa, Nazioni tra il Bagno Chalet del mar e Bagno Prestige, Pomposa e Scacchi. I lavori, finanziati per un importo di 300 mila euro, sono stati eseguiti dall’impresa Ecotrasp s.r.l. con sede legale a Codigoro (FE).

lavori somma urgenza dopo mareggiata ottobre 2018Il secondo è l’intervento eseguito per il ripristino delle opere di difesa, dell’argine di difesa dell’abitato e delle spiagge sul litorale meridionale del Lido di Spina, in corrispondenza del tratto costiero tra il Bagno Jamaica a Sud ed il bagno Piramidi a Nord. I lavori, finanziati per un importo di 200 mila euro, sono stati eseguiti dall’impresa Finotti Alberto s.r.l. con sede legale a Taglio di Po (RO).

La mareggiata di ottobre aveva provocato la perdita quasi totale degli argini invernali a protezione degli stabilimenti balneari, creato una forte erosione della spiaggia, ingressioni marine in varie località, vulnerabilità del litorale e la possibilità che una nuova mareggiata potesse causare allagamenti diffusi degli abitati.

La realizzazione degli interventi ha quindi permesso il ripristino della difesa in pali, dell’argine di difesa a mare, degli argini invernali e delle spiagge mettendo in sicurezza l’area allo scopo di impedire l’ingressione del mare sui nuclei abitativi retrostanti.lavori somma urgenza dopo mareggiata ottobre 2018

Le misure adottate sono state: il ripascimento delle spiagge e delle dune costiere con sabbia proveniente da escavo di area litoranea, il rifacimento degli argini invernali, la realizzazione di palificata con pali di legno associata a sacconi e geocontenitori di sabbia (4.9 KB), il rinforzo e al prolungamento di rilevato arginale sempre con geocontenitori di sabbia e infine al completamento del rilevato arginale con sabbia posata per dare la sagoma originaria.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina