giovedì,  31 gennaio 2019

Venerdì 1 febbraio Allerta Arancione per piene in Emilia centro occidentale; per vento sui crinali orientali

Attenzione a fenomeni di gelicidio sulle colline tra Piacenza e Modena. Allerta Gialla anche per stato del mare e criticità costiera nel Ferrarese

Bologna – E’ un quadro di allertamento complesso quello che l’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile ha definito per la giornata di domani, venerdì 1 febbraio, sulla base dei dati Maltempoprevisionali del Centro funzionale Arpae E-R: sono sei i fenomeni meteo o effetti critici per i quali è stata emanata la decima Allerta del 2019, tre dei quali di rilievo importante pari al colore arancione: vento, criticità idraulica e criticità idrogeologica. L’Allerta è invece di colore Giallo per stato del mare al largo, criticità legata a possibili mareggiate sulla costa e pioggia che gela in alcune zone collinari.

Il quadro meteo: Per venerdì 1 febbraio le previsioni indicano “piogge di intensità elevata sui settori appenninici centro occidentali con possibilità di rovesci temporaleschi e parziale fusione del manto nevoso preesistente. Nella mattinata non si escludono anche fenomeni di pioggia che gela nelle valli appenniniche più interne tra il piacentino e il modenese.  Nella pianura piacentina si prevedono fenomeni di pioggia mista a neve e pioggia dal pomeriggio.
Nella seconda parte della giornata si prevedono, sui settori appenninici centro-orientali, raffiche di vento superiori a 90 km/h (con una intensità media 75-88 km/h); sul settore occidentale sono previste raffiche superiori a 74 km/h (l’intensità media è di 62-74 km/h).
Il mare sarà molto mosso, localmente agitato al largo della costa ferrarese in tarda serata, con possibili fenomeni di ingressione marina, sempre sulla costa in oggetto.

Criticità idraulica - Le aree allertate in Arancione sono i bacini dell’Emilia centro occidentale, comprese le sezioni di valle dei bacini di Parma ed Enza (Zone E, F, G, H); in Giallo le province di Bologna e Ravenna (Zona C). Sono escluse la Romagna ed il Ferrarese.

Criticità idrogeologica – Per il rischio di piena di rii, canali e corsi d’acqua minori (dunque non per rischio frane che hanno un tempo di attivazione più lungo) sono allertate in Arancione le Zone E e G (corrispondenti ai bacini emiliani occidentali e centrali, da Piacenza a Modena), in Giallo le Zone C ed H.

Pioggia che gela – Nelle vallate appenniniche tra Piacenza e Modena (Sottozone E2, G2, H1) ad altitudini collinari, stimate tra i 500 e gli 800 metri, possono verificarsi fenomeni di gelicidio per i quali è stata colorata di Giallo la corrispondente colonna dell’Allerta odierna.

Vento – Il rinforzo del vento sarà più forte sull’Appennino centro-orientale, da Bologna alla Romagna (Arancione su Sottozone A1, A2, C1). Sulle restanti aree di crinale il colore è Giallo.

Stato del mare e criticità costiera – Al largo delle coste ferraresi (Sottozona D2) il mare sarà agitato al largo per rinforzo dei venti di scirocco, con un colore di Allerta Giallo. Sulla stessa costa, possono verificarsi fenomeni di ingressione marina dovuti alla concomitanza con la marea, soprattutto in serata.

L’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, in stretto raccordo con Arpae E-R, seguirà l’evoluzione della situazione; si consiglia di consultare l’Allerta e gli scenari di riferimento sulla piattaforma web: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/31 16:18:40 GMT+2 ultima modifica 2019-02-01T17:11:11+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina