venerdì,  28 febbraio 2020

Fiume Montone. Sicurezza e vegetazione

Prosegue, seguita dal Servizio Area Romagna, la gestione in concessione tra i Comuni di Forlì e Faenza

Forlì – Sono state completate le prime quattro annualità, sulle undici previste, per la gestione della vegetazione in concessione nell’alveo arginato di pianura del fiume Montone, a valle della via Emilia, nei comuni di Forlì (Fc) e Faenza (Ra).
gestione Montone 4 anni - argineLa ditta forlivese EnerLegno, che si era aggiudicata il bando di concessione del 2015, è intervenuta su otto tratti di circa 1.5 km ciascuno, per un totale di 12 km sui 30 complessivi previsti dal contratto. In particolare, il tratto di alveo interessato dalla manutenzione va dal ponte di Schiavonia sulla via Emilia a Forlì, fino al Ponte del Vico a valle di Villafranca, dove il fiume fa da confine tra le province di Forlì-Cesena e Ravenna.gestione Montone 4 anni - mezzi

Il progetto di gestione in concessione del Montone, seguito dal Servizio Area Romagna dell’Agenzia regionale, è sperimentale per questo tipo di interventi. gestione Montone 4 anni - cartelloSenza oneri per l’Amministrazione pubblica, ha una duplice finalità: in primo luogo, migliorare la funzionalità e l'efficienza idraulica del corso d'acqua, che durante le piene è particolarmente ostacolato da vegetazione cresciuta a dismisura e ingombrante; in secondo luogo, garantire la salvaguardia ambientale mediante il taglio alternato della vegetazione lungo il corso del fiume, con tempistiche programmate nell'arco degli 11 anni, per tratti sfalsati e discontinui, in modo da mantenere la continuità del corridoio ecologico costituito dal fiume stesso.
In precedenza, il taglio della vegetazione in questo tratto di pianura del Montone era stato sempre effettuato in maniera drastica e indifferenziata.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina