mercoledì,  20 maggio 2020

In fase avanzata i lavori di consolidamento profondo della frana di Predolo-Cerrè Marabino a Toano (RE)

Intervento da 384.000 euro attuato dal Servizio Area Affluenti Po

Reggio Emilia - Sono in fase di avanzata esecuzione i lavori di consolidamento della frana di Predolo-Cerrè, Marabino in comune di Toano (RE).

Si tratta di un intervento, attuato dal Servizio Area Affluenti Cerre_marabino_1
Po
per un importo di 384.000 euro, che è stato finanziato dal Programma Triennale 2019-2021 dell’Agenzia di Protezione civile della Regione Emilia-Romagna, approvato con Delibera di Giunta Regionale N. 556 DEL 09/04/2019 relativa agli interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico e sicurezza del territorio.

La zona di Cerrè Marabino è interessata da frane lungo i suoi versanti. Da alcuni anni, diversi edifici della frazione mostrano segni di cedimenti e crepe. Negli ultimi mesi l’area interessata dai dissesti Cerre_marabino_2aveva incluso cinque  edifici, tra cui tre abitazioni e due edifici ad uso agricolo. La progressione delle lesioni, rilevate con misure inclinometriche e piezometriche, aveva subito un’accelerazione in occasione delle forti precipitazioni che avevano contraddistinto tutto il mese di Maggio del 2019.

Inoltre, l’utilizzo del drone da parte dei tecnici del Servizio Area Affluenti Po nel corso dei sopralluoghi  è risultato di grande supporto sia in fase di ricognizione dell’evoluzione del  fenomeno franoso, sia ai fini delle alle attività di progettazione dei tecnici del Servizio Area Affluenti Po, con grande risparmio di tempo e conseguente accelerazione delle fasi progettuali.

I lavori progettati, ed ora in fase  di ultimazione, consistono principalmente nella realizzazione di una paratia di pali di diametro 1000, disposti in linea e collegati in testa da trave in cemento armato su cui Cerre_marabino_3sorgerà il muro di contenimento. La trave sarà poi tirantata verso monte. A questo intervento, è affiancato lo scavo di pozzi drenanti di grande diametro, allineati a tergo della paratia di pali e collegati sul fondo da condotta di scarico che porterà l’acqua sotterranea ad emergere naturalmente per gravità.  Sono in fase di realizzazione anche movimenti terra, regolarizzazioni morfologiche, scavo di canalette superficiali e drenaggi per facilitare la corrivazione delle acque piovane e sotterranee.

Responsabile unico del Procedimento è il Responsabile del Servizio, ing. Francesco Capuano.

La progettazione e la direzione lavori sono state eseguite dai funzionari tecnici regionali della sede di Reggio Emilia del Servizio Area Affluenti Po, ing. Nicola De Simone, dott. Giovanni Bertolini, geom. Roberto Zobbi, ing. Tiberio Rimondi.

L'impresa esecutrice è la Ditta C.F.C. Consorzio fra Costruttori Soc. Coop.  con sede a Reggio Emilia.

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina