venerdì,  10 gennaio 2020

In fase di ultimazione i lavori i lavori di regimazione idraulica nel medio Trebbia (Pc)

Intervento da 200mila euro finanziato dal Piano Proteggi Italia

Piacenza - Sono in fase di ultimazione i lavori di ripristino della funzionalità idraulica del Fiume Trebbia, tra Dolgo e Travo nel comune di Travo, in territorio piacentino.

Foto_1_Trebbia_TravoAnche questo intervento, per un importo di 200mila euro, è stato finanziato dal Piano nazionale Proteggi Italia. Fa parte degli otto lavori finanziati da questo Piano ricadenti nel territorio piacentino, attuati dal Servizio Area Affluenti Po, per un importo totale di un milione 700mila euro, finalizzati alla mitigazione del dissesto idrogeologico e per la messa in sicurezza del territorio regionale. Gli interventi risultano approvati dai decreti presidenziali n. 36 del 29 marzo 2019 e n. 62 del 10 maggio 2019; sono in particolare finalizzati al ripristino dei danni causati dagli eventi metereologici avvenuti nei mesi di giugno, luglio, agosto e dicembre 2017 ed in quelli di febbraio, marzo, ottobre, novembre 2018, inseriti nelle ordinanze del Capo Dipartimento della Protezione civile n. 503 e 533 del 2018.

L’intervento in corso è finalizzato alla correzione morfologica dell’alveo del Trebbia, tra le località Dolgo ed il ponte di Travo, al fine di alleggerire le sponde dall’azione erosiva esercitata dalla corrente. Infatti in occasione delle ultime piene si è verificata un’accentuazione del fenomeno erosivo spondale che avrebbe potuto  innescare franamenti e crolli del versante su cui insistono abitazioni e la strada statale n. 45 della Val Trebbia.

Foto_2_Trebbia_TravoE’ stato pertanto  realizzato un ampliamento verso il centro alveo del fiume, anche ad integrazione di analoghi precedenti interventi. Il materiale d’alveo derivante è stato utilizzato per tamponare le erosioni della sponda o del fondo, successivamente al recupero della fauna ittica. In località Ca’ Teresa, a protezione del versante la Strada Statale 45 ed alcune abitazioni, è stato realizzato il raccordo degli immorsamenti dei pennelli in massi sciolti costituenti la batteria di pennelli già esistenti.

L’intervento ha quindi  previsto il mantenimento delle caratteristiche prevalentemente naturali in questo tratto del Trebbia, limitando gli interventi strutturali alle essenziali opere di difesa spondale di integrazione e completamento di quelle esistenti.

La progettazione e la direzione lavori sono state eseguite dai funzionari tecnici regionali dell’ambito di Piacenza del Servizio Area Affluenti Po: Cristina Francia, Tullio Mela, Elisabetta Villa, Gianluigi Corsi.

L'impresa esecutrice è la Ditta Boccenti Giovanni  & Figli Srl con sede a Rottofreno (Pc).

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina