lunedì,  23 marzo 2020

Realizzato in tempi record a Piacenza l’ospedale campale da 40 posti letto

Tecnici dell’Agenzia regionale e volontariato di Piacenza hanno supportato l'Esercito italiano

Ospedale_campale_PC_1Piacenza - L’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile della Regione Emilia-Romagna con i propri tecnici ed il Coordinamento del volontariato di Piacenza ha fornito all’Esercito italiano continua assistenza per la realizzazione dell’ospedale campale militare a Piacenza. Si tratta di un ospedale realizzato a tempo di record per ospitare 40 posti letto aggiuntivi,  per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Giovedì 19 marzo un tecnico piacentino dell’Agenzia ha eseguito il sopralluogo nell’area militare che sorge tra via Malta, Via XXIV Maggio e Piazzale Torino, in centro città.

Subito dopo il briefing, svoltosi venerdì 20 marzo, con il maggiore generale dell’Esercito Sergio Santamaria, direttore del Polo di mantenimento pesante di Piacenza, sono partiti i lavori di allestimento dell’ospedale da campo.

ospedale_campale_PC_2Si è lavorato incessantemente, giorno e notte, per rendere operativo già da domenica 22 l’ospedale da campo, che comprende anche tre posti di terapia subintensiva.

Il montaggio delle tende è proseguito a ritmi serrati da parte dei soldati dell’esercito. L’Agenzia regionale, insieme al Coordinamento provinciale del volontariato di Piacenza, ha fornito ed allestito il generatore per la produzione di energia elettrica ed un modulo con funzioni di guardiania.

Nelle attività di allestimento sono stati impegnati 14 volontari del Coordinamento del volontariato di Piacenza. L’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione Civile, attraverso il suo tecnico ed il Ospedale-Campale_PC_3responsabile dell'unità di Protezione civile del Servizio Area Affluenti Po, continua a mantenere un contatto diretto con il generale Santamaria ed il Colonnello Longo dell’Esercito, per fornire ogni supporto necessario.

Anche oggi sul territorio Piacentino continua il grande impegno dei Volontari a supporto dell’emergenza Coronavirus. 

Nella giornata odierna saranno impegnati in tutto 21 volontari, di cui 14 continuano il servizio di  disinfezione delle ambulanze a supporto del 118.

Altri 7 volontari sono impegnati in attività di telecomunicazioni, logistica, elettricista e segreteria in emergenza.

Inoltre altri 21 volontari svolgono, in accordo diretto con Enti locali, supporto nel COC (2), informazione alla popolazione e monitoraggio delle aree pubbliche (11), consegne a domicilio (8).

Per approfondimenti:

Video relativo all’allestimento dell’ospedale campale:

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina