martedì,  7 gennaio 2020

Riapre il 7 gennaio la linea Bologna-Portomaggiore spazzata via dalla rotta dell'Idice a fine 2019

Sei coppie di treni a velocità ridotta previste a partire da martedì 7 gennaio. Mantenuto anche il servizio bus sostitutivo per agevolare la mobilità dei pendolari

Bologna – Riapre martedì 7 gennaio la linea ferroviaria Bologna-Portomaggiore che, nel tratto tra Mezzolara e Budrio, era stata spazzata via dalla rotta dell’Idice del 17 novembre scorso. Treno regionale FER

Dopo poco più di due mesi di lavori sui circa 4 chilometri interessati dall’alluvione che aveva strappato in alcuni punti la massicciata dove alloggiano le rotaie, i tecnici di Fer hanno infatti ultimato il ripristino dell’infrastruttura.

Da martedì prossimo potranno così tornare a circolare sei coppie di treni che, nel tratto di circa 2,7 chilometri compreso tra Mezzola e Budrio, procederanno a una velocità ridotta a 30 Km orari che sarà portata a 50 Km/h a partire da mercoledì 8 gennaio. Si tratta di una misura tecnica necessaria per verificare l’assestamento dell’armamento che sarà sottoposto a un monitoraggio costante da parte di Fer.

E per evitare il più possibile ulteriori disagi ai pendolari, Trenitalia-Tper ha deciso di mantenere ancora il servizio sostituivo su gomma fino a quando la situazione non si sarà normalizzata.

Eventuali variazioni saranno comunque immediatamente comunicate ai viaggatori.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/07 10:08:58 GMT+1 ultima modifica 2020-01-07T10:10:48+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina