sabato,  16 maggio 2020

Ripascimenti in corso sulla costa riminese

A cura del Servizio Area Romagna. Lavori, a ritmo serrato, per quasi mezzo milione di euro

Rimini - In concomitanza con la ripartenza di gran parte dei cantieri pubblici e privati, bloccati dall’emergenza Covid-19, in questi giorni sono stati avviati i lavori di ripascimento delle spiagge in erosione sul litorale riminese, da Cattolica a Bellaria-Igea Marina. ripascimento costa RN, copertina

Gli interventi, tutt’ora in corso, progettati e seguiti dal Servizio Area Romagna dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, sono parte di due appalti finanziati con le risorse programmate per 380 mila euro sul bilancio regionale con la delibera di Giunta 556 del 2019 e per 90 mila euro con l'ordinanza 1 del 2019 del Presidente della Regione Emilia-Romagna a valere sulle risorse rese disponibili dalle economie maturate nell’ambito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 232 del 2013. ripascimento costa RN, mezzi

Al termine di una stagione invernale che ha fatto registrare eventi meteo-marini straordinari (in particolare le mareggiate di novembre caratterizzate da valori di acqua alta estremi), segnando in maniera significativa l’assetto dei litorali, i lavori permetteranno di ripristinare le ampiezze e le quote di spiaggia al fine di garantire i profili di sicurezza a prevenzione del rischio di ingressioni marine. I lavori sono fondamentali anche per assicurare le condizioni di piena fruizione del litorale. ripascimento costa RN, ruspe

Conclusa la prima fase di interventi sul litorale sud di Riccione, che ha visto un apporto di circa 5.000 metri cubi di sabbie, il cantiere procede a ritmo serrato e ora è impegnato sulla costa nel comune di Misano Adriatico. Qui si prevede il ripascimento del litorale sud con ulteriori 7.500 metri cubi di sabbia pregiata, provenienti dalle zone in accrescimento della fascia centrale in comune di Rimini.

Entro i primi di giugno sarà completato il ripascimento anche nella restante parte dei litorali in erosione (Bellaria-Igea Marina, Rimini nord, ancora Riccione e Cattolica), in stretto coordinamento con le Amministrazioni comunali e i gestori degli stabilimenti marini, impegnati a creare le migliori condizioni per consentire il ritorno all’attività balneare e alla frequentazione delle spiagge, un patrimonio comune, sinonimo di libertà, divertimento e allegria e di cui i cittadini, oggi più che mai, sentono la necessità di riappropriarsi.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina