mercoledì,  22 aprile 2020

Santa Sofia (Fc), intervento sulla strada per Ridracoli

Progetto da 130 mila euro a cura del Servizio Area Romagna

Forlì – Nei giorni scorsi, la Giunta della Regione Emilia-Romagna ha approvato il “Piano degli interventi urgenti relativi agli eventi meteorologici di giugno-agosto 2017; 8-12 dicembre 2017; 2 febbraio-9 marzo 2018; 27 ottobre-5 novembre 2018, annualità 2020”, con la conseguente assegnazione di risorse finanziarie.strada Biserno-Berleta Santa Sofia, copertina

Uno di questi interventi riguarda il consolidamento, a Santa Sofia (Fc), della strada comunale Biserno-Berleta dove, a seguito degli eventi del febbraio-marzo 2018, si sono verificati movimenti franosi in più parti e la conseguente chiusura al traffico. I lavori di consolidamento, finanziati per 130 mila euro, saranno seguiti dal Servizio Area Romagna dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile.

La strada Biserno-Berleta è importante perché mette in collegamento la vallata di Corniolo con quella di Biserno-Ridracoli. Oltre a rappresentare un percorso alternativo alla strada provinciale 112 per raggiungere la Diga di Ridracoli, la sua eventuale riapertura andrà anche a vantaggio della fruizione turistica di tutto il territorio.strada Biserno-Berleta Santa Sofia, particolare

Visti inoltre il rischio idrogeologico che caratterizza l’area e la conseguente fragilità dell’infrastruttura, diversi anni fa il Comune ha promosso uno studio di fattibilità per un “Progetto di valorizzazione e salvaguardia ambientale relativo all’intervento di ripristino e consolidamento del versante della vallata su cui insiste la strada comunale Biserno–Berleta”. Data la complessità, lo studio di fattibilità è stato redatto con la collaborazione del Servizio Area Romagna, che ha anche individuato alcune indagini finalizzate ad approfondire la conoscenza dei dissesti in evoluzione e il contesto geologico.
In particolare, queste indagini geognostiche preventive, indispensabili per monitorare lo stato della strada e per approfondire e studiare la frana in atto, avranno un costo di 10 mila euro, finanziati da un contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie e lo sport. Al termine delle indagini e dell'intervento di consolidamento sarà possibile riaprire al traffico la strada comunale.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina