venerdì,  31 gennaio 2020

Presentato il consuntivo delle attività 2019 del Servizio Area Affluenti Po

Incontri con il personale a Reggio Emilia e a Piacenza, presenti anche i Coordinatori provinciali del volontariato di Protezione civile

Reggio Emilia - Mercoledì 29 e giovedì 30 gennaio Francesco Capuano, l’ingegnere Responsabile del  Servizio Presentazione_Consuntivo_1Area Affluenti Po dell’Agenzia regionale di sicurezza territoriale e protezione civile, alla presenza del personale di tutte le sedi, ha presentato il consuntivo dell’attività svolta dal Servizio nel 2019.

Il primo incontro si è svolto il giorno 29 gennaio presso la sala riunioni della sede del Servizio di Reggio Emilia, mentre il secondo si è svolto il 30 gennaio presso la sala Perlasca della Provincia di Piacenza. Agli incontri hanno partecipato i rispettivi Presidenti ed alcuni rappresentanti dei Coordinamenti provinciali del volontariato.

A Reggio Emilia ha partecipato  Volmer Bonini,  Presidente del Coordinamento provinciale di Reggio Emilia ed anche Presidente del Comitato regionale di coordinamento del volontariato di Protezione civile dell’Emilia-Romagna, con coordinatori dell’emergenza  Albert Ferrari e Mirko Richetti. All’incontro tenuto ieri a Piacenza era presente Leonardo Dentoni, Presidente del Coordinamento provinciale di Piacenza, con i coordinatori Enore Anselmi e  Giuseppe Uggeri.

Nel corso degli incontri Francesco Capuano ha illustrato le diverse attività che hanno impegnato il Servizio nel corso dell’anno, a partire dal contributo volto al raggiungimento degli obiettivi di Direzione dell’Agenzia, quali la gestione delle attività inerenti la sicurezza sui luoghi di lavoro, il processo di affidamento dei contratti relativi ai lavori pubblici ed alle opere pubbliche, le attività  ed interventi di difesa del suolo, il potenziamento del volontariato e la gestione delle emergenze regionali e nazionali.

Presentazione_Consuntivo_2Per le attività  relative agli interventi  di difesa del suolo ed il processo di affidamento dei contratti relativi ai lavori pubblici ed alle opere pubbliche, Capuano ha evidenziato che nel corso del 2019 è proseguita, con ulteriore intensificazione, l’attività di programmazione, progettazione, affidamento, realizzazione e monitoraggio degli interventi di competenza del Servizio in materia di prevenzione del dissesto idrogeologico e di sicurezza idraulica e di difesa del suolo. Nel 2019 il Servizio Area Affluenti Po ha disposto 124 appalti per un totale di 15.994.725, 10 euro, attività sostenuta anche da una forte accelerazione  dei pagamenti verso le imprese appaltatrici, che hanno superato 9,4 milioni di euro, con ulteriore crescita rispetto agli anni precedenti.

Relativamente alle gestione delle emergenze regionali e nazionali, di particolare rilievo, per entrambi gli ambiti di Reggio Emilia e di Piacenza è risultato il contributo alla gestione dell'emergenza relativa all’alluvione del Po del novembre 2019.

Nel corso dell’incontro a Reggio Emilia Volmer Bonini ha illustrato l’organizzazione e le principali attività svolte del volontariato di protezione civile, mentre a Piacenza analogo intervento è stato svolto da Leonardo Dentoni, mettendo in luce le recenti attività svolte in comune nel corso delle esercitazioni di Protezione civile nel 2019 ed, in particolare, nella gestione della recente piena del Po dello scorso novembre.

Gli incontri si sono conclusi con il ringraziamento dell’ingegnere Francesco Capuano a tutti i collaboratori per il lavoro svolto, prefigurando le nuove linee di attività per l’anno 2020, alcune delle quali saranno promosse d’intesa con i Coordinamenti Provinciali del Volontariato.

 

Per approfondimenti:

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina