venerdì,  8 febbraio 2019

Alta Val d’Enza: dopo gli eventi di piena verificata la funzionalità delle opere

Effettuato il sopralluogo dopo l'evento: con i recenti interventi di manutenzione evitati i danni alle infrastrutture

Reggio Emilia,  6 febbraio 2019  - Le opere di manutenzione ultimate  nei giorni scorsi nel torrente Tassobbio e nei rii minori  ricadenti nel bacino del fiume Enza, in territorio reggiano, hanno permesso il contenimento delle acque nell’alveo del fiume Enza, nonostante i  forti eventi alluvionali dei giorni scorsi.

Il sopralluogo effettuato in data 5 febbraio da parte dei tecnici del Servizio Area Affluenti Po, ha accertato la piena funzionalità delle opere e dei tratti fluviali interessate da un intervento di manutenzione da poco concluso.

Si tratta, infatti,  di un lavoro attuato dal Servizio Area Affluenti Po, finalizzato alla riduzione del rischio idraulico, per  un importo di 40.000 euro,  finanziato dal  Programma Operativo dell’ Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile relativo all’anno 2018.

torrente Tassobbio alta val d'EnzaLe opere eseguite consistono  principalmente nel ripristino dell’officiosità di tratti fluviali in corrispondenza di abitati ed infrastrutture del sottobacino del torrente Tassobbio nei comuni di Castelnovo né Monti, Vetto e Canossa  (RE), attraverso interventi che garantiscano oltre la funzionalità idraulica, anche la continuità ecologica finalizzata al transito della fauna ittica.

I principali punti di intervento sono :

  • Nel torrente Tassobbio, in località Mulino Chicchino in Comune di Vetto d’Enza, è stata sostituita  una biglia in cls con rampa in massi cicolpici. Questa opera idraulica è stata realizzata per stabilizzare  le quote di fondazione delle spalle del secondo ponte verso monte partendo da Compiano.
  • Nel torrente  Tassobbio, dal ponte della strada Provinciale 513 in località Buvolo in comune di Vetto e la località Compiano in comune di Canossa, è stata realizzato il ripristino di adeguate sezioni d’alveo, predisponendone la risagomatura ed il taglio di piante che ostruivano il deflusso;
  • Nel rio Budriolo, in corrispondenza del nucleo abitato di Mulinello in Comune di Castelnovo ne’ Monti, sono state realizzate opere finalizzate  alla risagomatura dell’alveo e taglio della vegetazione ingombrante il libero deflusso delle acque.

 La progettazione e la direzione lavori sono state eseguite dai tecnici della sede di Reggio Emilia  del Servizio Area Affluenti Po, geom. Tronconi Ugo, arch. Mari Fabio e geom. Ricci Roberto.

 L'impresa esecutrice  è la Ditta RCM impresa di costruzioni snc di Ricò Massimo, Claudio e Ivo, con sede in località Taviano di  Ventasso (RE).

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina