Allerta Gialla per criticità idrogeologica, temporali e stato del mare

Valida per tutta la giornata dell’8 novembre sull’Emilia-Romagna centro-orientale e sulla costa

07.11.2017

disagi per pioggiaBologna, 7 novembre 2017 – Scatta da mercoledì 8 novembre, alla mezzanotte, una nuova Allerta gialla, la n. 119, diffusa dall’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, sulla base dei dati previsionali del Centro funzionale Arpae E-R. Interesserà per tutta la giornata di domani l’Emilia-Romagna centro orientale e la fascia costiera, per quanto riguarda lo stato del mare al largo. L’allerta è infatti gialla su tutta la costa adriatica regionale per la previsione di mare molto mosso al largo, con un’altezza di onda attesa fino a 2,5 metri, in attenuazione nel corso della giornata.

Per il rischio di frane e allagamenti (criticità idrogeologica) sono allertate le macroaree A, B, C ricadenti nei territori provinciali di Forlì-Cesena, Rimini, Ravenna e Bologna, mentre i bacini romagnoli (area B) e la costa ravennate e ferrarese (area D) sono interessate anche da temporali. Le precipitazioni sono molto probabili soprattutto durante la notte tra martedì 7 e mercoledì 8 novembre e nelle prime ore del mattino: saranno sotto forma di rovesci o temporali, localmente anche forti lungo la fascia costiera, mentre si prevede che le aree interne di pianura (macroaree B e D) siano meno interessate dalle precipitazioni. I fenomeni sono previsti in attenuazione dal pomeriggio.

L’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, in stretto raccordo con Arpae E-R, seguirà l’evoluzione dei fenomeni; si consiglia di consultare l’Allerta e gli scenari di riferimento sulla piattaforma web: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it.

Effetti del maltempo in corso

Per quanto riguarda il maltempo in corso tra le giornate di lunedì 6 e martedì 7 novembre, si è registrato mare agitato al largo, con onde alte fino a 2,80 metri registrate dalla boa di fronte a Cesenatico, ma una scarsa ventilazione. Nel ravennate sono caduti circa 70 mm di acqua in poche ore causando alcuni allagamenti a scantinati e spazi interrati: segnalazioni sono arrivate ai Vigili del fuoco che sono intervenuti in soccorso, coadiuvati dai volontari di Ravenna (30 chiamate e 15 interventi alle ore 11 di oggi).

Le precipitazioni sono state diffuse e continue e si sono concentrate sulla parte centrale della regione. Un superamento di soglia 2 si è verificato sul torrente Quaderna, nel bolognese, tuttora sotto sorveglianza idraulica. Nella zona sono caduti circa 110 mm di pioggia dalle 18 di ieri alla mattina dell’8 novembre. Sul fronte degli invasi, stanno lentamente crescendo i livelli di acqua della diga di Mignano, nel piacentino, e di quella di Ridracoli, in Romagna.
Anche la neve ha fatto la sua prima comparsa della stagione sui crinali: oltre i 1500 metri ne sono caduti circa 30 centimetri, in particolare sull’Appennino centrale, tra Bologna e Modena.

Azioni sul documento
Pubblicato il 07/11/2017 13:00 — ultima modifica 07/11/2017 13:00

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali