Verso gli Stati generali, associazioni e volontari protagonisti

Oltre 130 partecipanti al workshop del 29 aprile scorso a Bologna

05.05.2017

VolontariatoBologna, 5 maggio 2017 - Grande successo del workshop organizzato il 29 aprile scorso dalla Regione Emilia-Romagna, all’interno del processo partecipativo Stati Generali Volontariato Protezione Civile.

Oltre 130 persone, rappresentanti del volontariato, delle istituzioni e dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione Civile si sono confrontati sui documenti di lavoro prodotti dalle Assemblee e dai coordinamenti provinciali, facendo sintesi ed integrazione delle decine di contributi e proposte pervenute alla Segreteria tecnica.

La giornata ha visto i partecipanti suddivisi in gruppi di lavoro, in base ad esperienza, competenza ed interesse personale,  con l’obiettivo di approfondire le macro tematiche individuate: Colonna mobile, Etica, Formazione Informazione e comunicazione, Assistenza sanitaria.

Ai lavori ha partecipato l’assessore regionale alla Difesa del Suolo e della Costa, protezione civile e politiche ambientali Paola Gazzolo, che ha voluto ribadire la scelta politica della Regione, di valorizzare il ruolo dell’associazionismo e dei volontari nel percorso di revisione della l.r. 1/2005.

Dopo la pausa prevista per il buffet organizzato dagli stessi volontari della colonna mobile di Sasso Marconi, i lavori sono ripresi in sezione plenaria, alla presenza di Volmer Bonini (Presidente del Comitato Regionale del Volontariato di Protezione Civile), Monica Lombini (Responsabile del Servizio Affari Generali, volontariato e contratti dell’Agenzia regionale di Protezione civile) e Filippo Zangrandi (Segreteria dell’Assessore alla difesa del Suolo e della Costa, protezione civile e politiche ambientali della Regione Emilia-Romagna).

I volontari portavoce dei vari gruppi hanno quindi illustrato alla platea i risultati dei lavori comuni e le nuove proposte al testo del documento finale.

Le conclusioni di Filippo Zangrandi, in vece dell’Assessore Gazzolo, hanno ribadito l’impegno a tenere conto, nella stesura finale delegata alla Segreteria tecnica, di tutte le idee e i contributi pervenuti, annunciando l’approvazione del testo finale nella seduta della Consulta prevista per il 5 maggio 2017.

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/05/2017 11:45 — ultima modifica 29/05/2017 09:10

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali