Ordinanza 374/2016, cinque banche convenzionate coprono tutta l'Emilia-Romagna

I cittadini possono attivare il finanziamento scegliendo uno degli istituti bancari e rivolgendosi poi al Comune
Ordinanza 374/2016, cinque banche convenzionate coprono tutta l'Emilia-Romagna

eventi metereologici eccezionali

Bologna, 7 aprile 2017 - Gli oltre 870 privati dell'Emilia-Romagna ammessi a contributo sull'ordinanza n. 374 del 2016 possono scegliere, per l'attivazione del finanziamento, uno dei 15 istituti di credito convenzionati, tra cui cinque che attraverso le loro filiali coprono l'intero territorio regionale. Si tratta di:

  • Credit agricole Cariparma
  • Banca di Piacenza
  • Cassa di Risparmio di Ravenna
  • Intesa Sanpaolo
  • Unicredit

Conclusa la fase istruttoria sulle domande di contributo presentate dai cittadini, a dicembre 2016 sono stati autorizzati gli importi massimi concedibili. Si è quindi avviata la seconda fase operativa: l'attivazione del finanziamento attraverso gli istituti di credito aderenti alla convenzione stipulata tra la Cassa depositi e prestiti e l'Associazione bancaria italiana.

Per l'attivazione del finanziamento il cittadino deve scegliere l'istituto di credito e darne comunicazione al Comune, che successivamente trasmetterà alla banca i dati per attivare il finanziamento. Questo invio consentirà a cittadino ed istituto di credito da lui scelto di stipulare il relativo contratto di finanziamento.

Per avviare la fase di erogazione del contributo il cittadino si dovrà recare in Comune per consegnare la documentazione di spesa o gli stati di avanzamento lavori. Tutta la documentazione verrà istruita dai tecnici comunali e successivamente trasmessa all'istituto di credito selezionato per consentire l'erogazione delle somme spettanti ai rispettivi destinatari.

A disposizione ci sono complessivamente circa 13 milioni 780mila euro per cinque eventi meteorologici eccezionali (nevicate, piogge, mareggiate ed allegamenti) che si sono verificati tra marzo 2013 e settembre 2015 su tutto il territorio regionale. 

ll Servizio Coordinamento Programmi Speciali e Presidi di Competenza ed il Servizio Affari Giuridici, Volontariato e Contratti hanno predisposto insieme un vademecum per cittadini e Comuni relativo all'iter di attivazione del finanziamento. 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 07/04/2017 17:05 — ultima modifica 10/04/2017 09:13

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali