Cari volontari

Il saluto dell'Assessore Gazzolo ai volontari di protezione civile

Cari volontari,

si chiude un anno che ancora una volta ha visto protagonista la Protezione Civile e lo straordinario mondo del volontariato.

Mi vengono alla mente alcune immagini che compongono un grande mosaico di solidarietà e generosità. Ogni tassello porta, indelebile, la vostra firma.

Penso a gennaio, alla neve caduta copiosa su un territorio già messo in ginocchio dal terremoto: quello delle Marche, dove la nostra Colonna Mobile è intervenuta subito dalla prima scossa dell’agosto 2016. Per spalare, riaprire la viabilità, raggiungere i luoghi isolati avete messo in campo 135 giornate uomo, parte delle complessive 10 mila prestate in sei mesi per portare assistenza e calore umano alle popolazioni di Montegallo, Caldarola e San Severino. Un grande sforzo corale di oltre 1700 volontari di cui l’intera regione va orgogliosa. Avete rappresentato il volto migliore della nostra terra. Avete saldato un legame ormai inscindibile con quelle comunità. Lo si avverte subito, tornando a far visita in quei luoghi.

E ancora: penso alla recente alluvione di Lentigione a Brescello, di Colorno, di Campogalliano. Anche in questo caso avete garantito alla macchina dei soccorsi di funzionare al meglio nel corso di un’emergenza che ha comunque interessato il nostro territorio da Piacenza a Forlì-Cesena, in pianura e in montagna.

Altro flash: gli Stati Generali del Volontariato di Protezione civile, e la grande manifestazione al Parco Nord dello scorso 27 maggio. Vogliamo riscrivere la legge regionale 1/2005 per rendere il sistema di protezione civile sempre più efficace ed efficiente, al passo con i tempi e in linea con le nuove norme nazionali che la nostra Regione ha contribuito a costruire. Per riuscirci, siamo partiti proprio da voi. Da un percorso di ascolto e partecipazione. Avete raccolto la sfida e da gennaio a maggio, in 5 mesi, avete prodotto più di 80 contributi fatti di idee, entusiasmo e passione.

Ora quell’impegno sta prendendo forma concreta. A dicembre si sono avviati i Gruppi di lavoro che tradurranno i contenuti degli Stati Generali in proposte operative. La Giunta regionale è pronta a dare loro rapida attuazione.

Il 2018 sarà anche l’anno del cartellino individuale del volontario: lo consegneremo per primi agli oltre 6 mila uomini e donne che hanno completato l’iscrizione in Starp, fornendo tutti i dati necessari. Quindi procederemo con gli altri e il mio appello è che al più presto ciascuno di voi termini l’inserimento nel sistema informatico.

Altra novità importante: il milione di euro stanziato con il nuovo bilancio della Regione per rinnovare il parco mezzi che vogliamo “green”, a basse emissioni. Lo avevano chiesto le Associazioni al Presidente Bonaccini e ora le risorse ci sono. Si aggiungeranno ai 250 mila euro destinati al rinnovo dei veicoli dei distaccamenti volontari dei Vigili del Fuoco e ad un ulteriore milione e mezzo per le nuove sedi di protezione civile, a partire dai Centri unificati provinciali.

Insomma: l’anno che verrà si preannuncia intenso, ricco di progetti per rendere le nostre comunità sempre più resilienti. Per riuscirci serve che ognuno faccia la propria parte. La Regione conferma e accresce il suo impegno. Sono certa di poter contare sul contributo di ognuno di voi e non dimenticherò mai di ringraziarvi.

A voi e ai vostri affetti più cari auguro Buone Feste.

Paola Gazzolo

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/12/2017 14:55 — ultima modifica 29/12/2017 14:55

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali