Piacenza, avviati ulteriori lavori nel Nure e nel Grondana, a Ferriere

Il nuovo intervento a Ferriere da 140mila euro porta ad oltre 500mila euro l’impegno complessivo sul microbacino

Piacenza, 23 novembre 2017 - Sono stati avviati in questi giorni i lavori nei torrenti Nure e Grondana nel Comune di Ferriere nel Piacentino.

Si tratta di lavori, per un importo di 140mila euro, finanziati con fondi regionali dalla delibera di Giunta della Regione Emilia-Romagna n. 249 del 2017, che conferma l’impegno ad integrare, con fondi regionali, le opere già attuate con l’ordinanza di Protezione civile n. 292/2015 del 19 ottobre 2015, a seguito degli eventi alluvionali del 14 settembre 2015, e con l'ordinanza 351 del 2016.

Si tratta di un ulteriore intervento nel Comune di Ferriere  che si è reso necessario per il ripristino  delle opere idrauliche danneggiate dall’alluvione del 13 e 14 settembre 2015 che aveva fortemente colpito il territorio piacentino, soprattutto nel bacino del Nure.

Il lavoro ora avviato fa seguito ai precedenti interventi, per un importo di 300mila euro,  attuati nel 2016 dal Servizio Area Affluenti Po e finanziati dall’ordinanza di Protezione civile n. 292, e dei lavori attuati a seguito della ordinanza 351 del 2016 per 75mila euro sul Rio Riccò ed affluenti, sempre nel comune di Ferriere, per la sicurezza dell’abitato di Pomarolo.  

Come visibile nelle immagini, l’alluvione del settembre 2015 aveva provocato ingenti danni ad opere idrauliche esistenti lungo il Nure ed il Grondana nell’abitato di Ferriere. Con l’intervento di 300mila euro sono state realizzate opere di ripristino, consistenti in difese spondali ed opere idrauliche sui Torrenti Nure e Grondana, nonché su rii minori, affluenti dei corsi d’acqua principali nel comune di Ferriere. 

I lavori eseguiti hanno riguardato in particolare la costruzione di difese spondali mediante gabbionate in ciottoli e pietrame. Sono state inoltre realizzate platee in pietrame intasate con calcestruzzo, nonché opere di risagomatura con risezionamento dei corsi d’acqua.

L’ intervento ora in avvio è ancora, come i precedenti, progettato e diretto dal Servizio Area Affluenti Po, che ne ha curato il progetto ed assicura ora la direzione dei lavori, attraverso l'ingegnere Gianluca Rossi. Verranno realizzati interventi di ripristino di briglie in gabbioni e soglie in massi di pietrame di grandi dimensioni.

L’impresa esecutrice è la ditta Malacalza di Bobbio (Piacenza).

 

Si riporta nel dettaglio il materiale fotografico degli interventi realizzati nel 2016 nei torrenti Nure e Grondana:

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/11/2017 12:55 — ultima modifica 23/11/2017 12:58

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali