Ultimati importanti interventi sui corsi d’acqua di Corniglio nel Parmense

Lavori progettati e diretti dai tecnici del Servizio Area Affluenti Po

Bologna, 20 settembre 2017 - Sono stati recentemente ultimati i lavori di ripristino delle opere idrauliche distrutte nel rio Acque Assai e della rete idraulica minore a salvaguardia delle località Cirone e Bosco di Corniglio in Comune di Corniglio, nel bacino del Torrente Parma.

L’intervento si è reso necessario in particolare a seguito degli eventi calamitosi verificatisi nel periodo dal 9 ottobre al 18 novembre 2014 che avevano fortemente colpito il territorio della provincia di Parma, provocando in città l’esondazione del Baganza . 

I tecnici Italo Pizzati e Fabio Mari della sede di Parma del Servizio Area Affluenti Po, coordinati dal responsabile Francesco Capuano, hanno progettato e diretto i lavori per un importo pari  a 100mila euro, finanziato con il contributo del  Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea.

I lavori realizzati hanno consentito il ripristino della funzionalità idraulica del Rio Acque Assai e del Rio di Cirone, attraverso il taglio ed asportazione delle piante collassate nell'alveo.

E' stato eseguito il risezionamento di tratti di alvei sovralluvionati, di difese spondali e sogliette.

In particolare è stato effettuato  il ripristino di opere esistenti, quali briglie in gabbioni, con platea in massi. Inoltre sono stati eseguite opere di  costruzione di difese spondali in massi cementati a difesa della viabilità provinciale tra Bosco di Corniglio e Berceto, a monte del ponte  sul Rio acque Assai.

Il lavoro è parte dell’insieme di altri 11 interventi - in gran parte in avanzata fase di esecuzione - inseriti nel Piano degli interventi di recupero connessi agli eventi calamitosi verificatisi nell’autunno 2014, finanziati con il contributo del Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea, per l’importo complessivo di un milione 800mila euro, finalizzati a migliorare le condizioni delle opere idrauliche e la funzionalità dei corsi d’acqua, riducendo il rischio di esondazione e di pericolosità in caso di eventi di piena.      

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/09/2017 12:38 — ultima modifica 20/09/2017 12:38

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali