Ultimati lavori nel torrente Tresinaro, nel Reggiano

Eseguite importanti opere di miglioramento dell’officiosità idraulica, per 350.000 euro

Parma, 5 ottobre 2017 - Sono stati recentemente ultimati tre significativi interventi nella parte di valle del torrente Tresinaro nel territorio Reggiano.

Si tratta di interventi finanziati con l’ordinanza n. 351 del Capo Dipartimento della Protezione civile del 3 giugno 2016, a seguito dei danni causati dagli eccezionali eventi metereologici che avevano colpito il territorio  nel periodo dal 27 febbraio 2016 al 27 marzo 2016.

Per il ripristino dei danni nella provincia di Reggio Emilia sono stati eseguiti del Servizio Area affluenti Po complessivamente sette interventi, per un importo totale di  890mila euro, ricadenti nei Comuni di Baiso, Scandiano, Casina, Casalgrande, Rubiera, Toano, Reggio Emilia e Vezzano sul Crostolo.

Nel  torrente Tresinaro, in corrispondenza nei comuni di Casalgrande, Rubiera, Scandiano e Reggio Emilia le piene avevano causato erosioni di scarpata, erosioni di rilevati, il crollo di spalla di un ponte e ingenti accumuli di materiale arboreo presso le pile dei ponti, ostruendo parzialmente la sezione fluviale dei corsi d’acqua.

Per il ripristino delle opere idrauliche danneggiate sono stati eseguiti tre distinti interventi, per un importo totale di 350mila euro, così suddivisi:

  • Comune di Scandiano (Re) - Primi interventi di ripristino della sponda destra del torrente Tresinaro - Importo del finanziamento: 200.000 euro
  • Comuni di Scandiano, Casalgrande e Rubiera (Re) - Interventi di ripristino delle sezioni di deflusso del torrente Tresinaro e affluenti in destra - Importo del finanziamento: 80.000 euro
  •  Comuni di Reggio Emilia e Casalgrande (Re) - Interventi per la mitigazione del rischio idraulico del torrente Tresinaro a monte e a valle della Macina di Carpi - Importo del finanziamento: 70.000 euro

I lavori sono stati progettati e diretti dai funzionari tecnici della sede di Reggio Emilia del Servizio Area Affluenti Po dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile.

Le opere realizzate costituiscono un significativo intervento di manutenzione, riparazione e ripristino di opere idrauliche danneggiate dagli eventi calamitosi del febbraio 2016 e risultano finalizzate a migliorare le condizioni di funzionalità del corso d’acqua, riducendo il rischio di esondazione e di pericolosità in caso di eventi di piena.

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/10/2017 09:35 — ultima modifica 05/10/2017 09:35

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali