Volontariato, la prossima tappa verso gli Stati generali è il 29 aprile a Bologna

L’obiettivo è la stesura di un documento di sintesi per la revisione della l.r. 1/2005

26.04.2017

Stati_generali_riunioni_preliminariBologna, 26 aprile 2017 - Siamo ormai alla penultima tappa del percorso partecipativo che porterà agli Stati generali del volontariato il prossimo 27 maggio al Pala Nord di Bologna. Il momento in cui i rappresentanti di tutti i Coordinamenti provinciali e delle associazioni regionali si incontreranno per predisporre un documento finale è fissato per sabato 29 aprile a Bologna, presso la Regione Emilia-Romagna, in viale della Fiera 8 (Sala 20 maggio), con inizio alle ore 9.00.

Si tratta di un appuntamento operativo (a cui sono invitati anche i rappresentanti delle Prefetture e di Anci) per portare a sintesi i contributi che il mondo del volontariato ha espresso su tre tematiche strategiche, ognuna oggetto di uno specifico gruppo di lavoro: “Colonna mobile Regionale”, “Formazione, Comunicazione e Informazione”, “Sicurezza del volontario, controllo e sorveglianza sanitaria”. I tecnici della Regione Emilia-Romagna rappresentanti dei gruppi di lavoro ed i delegati delle Assemblee territoriali passeranno al vaglio e valuteranno pensieri, osservazioni, suggerimenti e proposte postate dai volontari sul Forum della Piazza virtuale Io Partecipo + per giungere ad una bozza di documento propedeutico alla revisione della l.r. 1/2005. Molte integrazioni e modifiche sono già state raccolte attraverso le riunioni provinciali degli scorsi mesi, dove istituzioni, tecnici, associazioni e volontari hanno avuto un confronto molto fruttuoso.

Per chi non avesse potuto essere presente a tutte le tappe del processo ricordiamo che: nell’ apposita sezione  Forum, chiuso il 14 aprile scorso, è sempre possibile prendere visione delle riflessioni e dei contributi ricevuti on-line; nella sezione documenti sono stati pubblicati i reports redatti al termine di ogni assemblea  e i documenti finali proposti da ogni coordinamento territoriale, mentre nelle gallerie fotografiche realizzate si possono vedere le immagini delle assemblee provinciali, che testimoniano l’ampia  partecipazione al processo.

Il documento di sintesi, frutto del lavoro del 29 aprile, dovrà essere poi approvato dal Comitato regionale di Coordinamento del volontariato di protezione civile, per venire distribuito sotto forma di pubblicazione, agli Stati generali del 27 maggio.

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/04/2017 10:05 — ultima modifica 29/05/2017 09:12
Approfondimenti

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali