Il progetto europeo HAZADR

Potenziare la capacità di reazione comune per combattere l'inquinamento da petrolio o da sostanze tossiche e pericolose nel mare Adriatico

HAZADR Strenghtening common reaction capacity to fight sea pollution of oil, toxic anda hazardous substances in Adriatic Sea è il progetto europeo svolto nell'ambito del programma di cooperazione transfrontaliero IPA-Adriatico. L'obiettivo è creare una rete trasnfrontaliera per la prevenzione dei rischi e la gestione delle emergenze, al fine di ridurre il rischio di contaminazione del mare Adriatico e il rafforzamento di una comune capacità di reazione delle popolazioni appartenenti alla Regione Adriatica contro i rischi ambientali e tecnologici derivanti da collisioni, naufragi e rilasci accidentali di petrolio o di materiale tossico in mare.

La durata del progetto è di 30 mesi a partire da ottobre 2012, il coordinamento generale è svolto dalla Regione Puglia-Servizio protezione civile, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e con altri partner tra cui Regione Marche, CNR IRSA Consiglio nazionale delle ricerche, OGS - Istituto nazionale di Geofisica e Oceanografia sperimentale, NIB -Istituto nazionale di Biologia,  e alcune Regioni e istituti di ricerca di Croazia, Montenegro,  Albania.

 

Per approfondire

Il sito del progetto HAZADR

Adriatic ATLAS: il webgis del Progetto HAZADR

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/10/2014 11:55 — ultima modifica 12/05/2016 15:47

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali