Eccezionali avversità atmosferiche che nei giorni 13 e 14 ottobre hanno colpito il territorio delle province di Parma e Piacenza (OCDPC n. 202/2014)

GESTIONE COMMISSARIALE

Per le eccezionali avversità atmosferiche che nei giorni 13 e 14 ottobre hanno colpito il territorio delle province di Parma e Piacenza è stato dichiarato  lo stato di emergenza con Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 30 ottobre 2014,
pubblicata nella G.U. n. 263 del 12/11/2014.

Lo stato di emergenza è stato prorogato con Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 21 aprile 2015, pubblicata nella G.U n. 101 del 4 maggio 2015.

Con Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 202 del 14 novembre 2014 il Direttore dell'Agenzia regionale di protezione civile della Regione Emilia-Romagna è stato nominato Commissario delegato alla gestione dell'emergenza.

Ordinanza del Capo Dipartimento nazionale della protezione civile n. 202 del 14 novembre 2014

Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza delle eccezionali avversita' atmosferiche che nei giorni 13 e 14 ottobre hanno colpito il territorio delle province di Parma e Piacenza. (GU n.271 del 21-11-2014)
 

Allegato Ordinanza n. 202 del 14 novembre 2014

 

Provvedimenti adottati dal Commissario delegato

(articolo 42, comma 1, lettera a), del D.lgs. n. 33/2013) 

Determinazione dirigenziale n. 492/2015
"Applicazione della normativa nazionale e regionale in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza con riferimento agli interventi straordinari e di emergenza".

Determinazione del Commissario delegato n. 73 del 12 febbraio 2015

Piano dei primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche che nei giorni 13 e 14 ottobre hanno colpito il territorio delle province di Parma e Piacenza - ordinanza del Capo Dipartimento della protezione civile n. 202 del 14 novembre 2014 - deliberazione del Consiglio dei Ministri 30 ottobre 2014 di dichiarazione dello stato di emergenza. 

Circolare del Commissario delegato del 13 GENNAIO 2015 

Ricognizione del fabbisogno finanziario per l’esecuzione di interventi sul patrimonio pubblico in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi il 13 e 14 ottobre 2014 nei territori delle province di Parma e Piacenza

Circolare del Commissario delegato del 31 OTTOBRE 2014

Trasmissione procedure per la ricognizione dei fabbisogni finanziari a seguito delle conseguenti eccezionali avversità atmosferiche verificatesi il 13 e 14 ottobre 2014 nei territori delle province di Parma e Piacenza

Tabella B - Ricognizione fabbisogno

Tabella C - Ricognizione fabbisogno

Tabella D - Ricognizione fabbisogno

Scheda B - Ricognizione privati

Scheda C - Ricognizione attività produttive

Scheda D - Ricognizione attività agricole

 

Termini temporali per l'esercizio dei poteri di adozione dei provvedimenti straordinari

(articolo 42, comma 1, lettera b), del D.lgs. n. 33/2013)

Esercizio dei poteri straordinari dal 21/11/2014 al 25/10/2015. Il termine iniziale corrisponde alla data di pubblicazione in G.U. n. 271 dell'ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 202 del 14/11/2014, con la quale il Direttore dell'Agenzia regionale di protezione civile è stato nominato Commissario delegato alla gestione dell'emergenza.

Il termine finale corrisponde alla data di scadenza dello stato di emergenza, dichiarato con deliberazione del Consiglio dei Ministri del 30 ottobre 2014 e prorogato con deliberazione del Consiglio dei Ministri del 21 aprile 2015. 

Costo previsto degli interventi e costo effettivo sostenuto dall'amministrazione

(42, comma 1, lettera c), del D.lgs. n. 33/2013)

Con il piano dei primi  interventi urgenti, approvato con determinazione del Commissario delegato n.  73 del 12 febbraio 2015, è stata programmata  una spesa di € 12.366.346,28 per le finalità qui riepilogate, a valere sulle risorse finanziarie di € 14.000.000,00 stanziate dallo Stato. La spesa effettivamente sostenuta sarà quantificabile ad avvenuta ultimazione degli interventi programmati.

Costo previsto degli interventi e costo effettivo sostenuto dall'amministrazione

Costo previsto degli interventi e costo effettivo sostenuto dall'amministrazione

 

Particolari forme di partecipazione degli interessati ai procedimenti di adozione dei provvedimenti straordinari

(articolo 42, comma 1, lettera d), del D.lgs. n. 33/2013)

Il Piano dei primi interventi urgenti è stato adottato con determinazione del Commissario delegato n. 73 del 12 febbraio 2015 tenuto conto delle priorità proposte dagli enti locali e dagli altri enti pubblici interessati dagli eventi calamitosi di cui trattasi, e valutate nell'ambito di appositi tavoli istituzionali e tecnici.

 

Gestione post commissariale

Con Ordinanza n. 308 del 30 dicembre 2015 adottata ai sensi dell’art. 5 commi 4-ter e 4-quater della L. n. 225/1992, il Direttore dell’Agenzia regionale di protezione civile è stato individuato responsabile delle iniziative finalizzate al definitivo subentro della regione Emilia-Romagna nel coordinamento delle attività necessarie al superamento della situazione di criticità determinatasi in conseguenza  delle eccezionali avversità atmosferiche che nei giorni 13 e 14 ottobre 2014 hanno colpito il territorio delle province di Parma e Piacenza.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 18/02/2015 15:10 — ultima modifica 09/09/2016 14:32

Agenzia di Protezione Civile Regione Emilia-Romagna- Cod fiscale 91278030373

Viale Silvani 6, 40122 Bologna - tel. +39 051 527 44 04 - fax +39 051 558 545

email: procivsegr@regione.emilia-romagna.it , ​procivsegr@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali