giovedì,  8 aprile 2021

Via libera a 10 interventi su frane e viabilità comunale a Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena

Investiti 851mila euro da economie sugli stanziamenti per il maltempo di febbraio-marzo 2016. I lavori rientrano nella programmazione dei cantieri del 2021

Bologna - Approvati dieci nuovi interventi su frane e viabilità finanziati con le risorse Cantiere con ruspa genericorisparmiate su precedenti Piani mirati a fronteggiare i danni derivanti dagli eventi meteo estremi che tra febbraio e marzo 2016 hanno colpito le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e altri territori. Tre giorni di piogge prolungate e persistenti determinarono le piene degli affluenti del Po, dal Tidone al Panaro, causando allagamenti diffusi e danni a infrastrutture e servizi. A seguito del maltempo si attivarono diverse frane che interessarono la viabilità comunale e provinciale ed abitazioni private.  

Attraverso 851mila euro di economie - dall’evento in poi lo stanziamento complessivo è stato di nove milioni 200mila euro attraverso tre successive ordinanze del Dipartimento nazionale della Protezione civile – il nuovo Piano intende dare soluzione a situazioni ancora a rischio riguardanti frane e viabilità, in provincia di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena.

Due interventi nel Modenese saranno realizzati direttamente dall’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile (Sede di Modena) come soggetto attuatore: nel capoluogo il completamento delle opere di difesa a protezione delle sponde del torrente Tiepido, a monte di via Vignolese (70mila euro) e a Sassuolo i lavori urgenti di pulizia e risagomatura dei corsi d'acqua, in località San Michele (51.353 euro).

Gli altri otto interventi saranno realizzati dai Comuni: in provincia di Modena, a Pievepelago per mettere al sicuro da una frana la strada comunale delle Tagliole, in località La Borra (120mila euro). Tre i lavori approvati in provincia di Piacenza per complessivi 200mila euro: a Coli (ripresa del muro stradale ceduto sulla strada comunale di Pescina Rovere Barche, all'interno dell'abitato di Pescina), ad Ottone (messa in sicurezza della strada comunale di Barchi), e a Vernasca (interventi sulle strade comunali in località Bravi, Rosi e Gallosi). A Parma si investono 210mila euro per mettere al sicuro da dissesti l’abitato di Gavazzo, nel comune di Traversetolo. E’ il terzo stralcio di un lavoro già avviato. Altri 200mila euro sono destinati al territorio reggiano, in particolare a Castelnuovo ne’ Monti (sistemazione di una frana e regimazione delle acque del versante, in località Casale Campolungo), Vetto (messa in sicurezza della strada comunale di Cavriola) e Villa Minozzo (messa in sicurezza della strada comunale Razzolo-Poiano).

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina