lunedì,  20 luglio 2020

Civitella di Romagna (Fc): in via di conclusione i lavori al cimitero di Giaggiolo

Intervento, a cura del Servizio Area Romagna, finanziato con le risorse assegnate alla Regione nei Piani di emergenza per il dissesto idrogeologico, Legge di stabilità 2019-2020. A inizio agosto il sollevamento per “raddrizzare” i loculi

Forlì - A partire da febbraio-marzo 2018, le precipitazioni intense e il rapido scioglimento della neve hanno innescato un movimento franoso del pendio a valle del cimitero di Giaggiolo, nel comune di Civitella di Romagna (Fc). cimitero Giaggiolo dopo frana
Dopo l’inverno del 2019, la situazione si è progressivamente aggravata, con la frana che ha causato l’inclinazione di alcuni settori della cinta muraria e di un certo numero di loculi, compromettendone la stabilità.
La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 160mila più ulteriori 30mila euro per i lavori necessari a consolidare le strutture coinvolte.cimitero Giaggiolo lavori dicembre 2019 pali

A occuparsi direttamente della progettazione dell’intervento è stato il Servizio Area Romagna che, in accordo con il Comune di Civitella di Romagna, ha redatto prima i necessari rilievi e approfondimenti e successivamente il progetto esecutivo.
Non appena è stata ottenuta l’approvazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini sono iniziati i lavori, finanziati nell’ambito delle annualità 2019-2020 degli interventi urgenti contenuti nell’Ordinanza del Capo Dipartimento Protezione civile n. 533 del 2018.cimitero Giaggiolo lavori dicembre 2019

L’intervento, eseguito dalla ditta Soles Tech. Società Cooperativa di Forlì, con la direzione lavori dei tecnici del Servizio Area Romagna, è attualmente sospeso per consentire la necessaria maturazione del calcestruzzo delle travi alla sommità dei pali in cemento armato che presidiano la stabilità dei loculi.cimitero Giaggiolo lavori luglio 2020

Agli inizi di agosto è previsto il sollevamento per “raddrizzare” i loculi interessati dalla frana. Successivamente verrà ripristinato il muro di cinta, nel rispetto delle prescrizioni della Soprintendenza e della valenza storica del cimitero.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina