mercoledì,  22 luglio 2020

In atto ulteriore miglioramento della funzionalità idraulica del torrente Tresinaro, nel reggiano

Intervento di manutenzione delle sponde e rifacimento del ponte che collega i comuni di Reggio Emilia e Casalgrande

Reggio Emilia - Sono terminati in questi giorni ulteriori lavori di ripristino della funzionalità idraulica Foto_1_Tresinarodel torrente Tresinaro nel territorio reggiano, nel tronco che coinvolge i comuni di Casalgrande, Reggio Emilia e Rubiera. In questa area il Servizio Area Affluenti Podell'Agenzia svolge il servizio di piena.

L’ intervento, attuato dal Servizio per un importo annuo di 54mila euro, per gli anni 2019-2021, è stato finanziato dal Programma Triennale 2019 degli interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico e sicurezza territoriale dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e Protezione civile.

I lavori realizzati sono finalizzati al ripristino della più ampia sezione di deflusso del torrente Tresinaro da Rubiera a Villa Spalletti, in località San Donnino di Liguria.

Con questo primo stralcio funzionale è stato eseguito lo sfalcio della vegetazione sui rilevati arginali del torrente Tresinaro. Nei tratti golenali è stato operato un diradamento selettivo della vegetazione Foto_2_Tresinaroarborea che ostruiva la sezione di deflusso delle acque.

Queste opere di manutenzione in alveo e nelle aree demaniali afferenti al torrente Tresinaro sono state progettate in conformità al DPR del 14 aprile 1993 e coerentemente col Disciplinare tecnico per la manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua naturali ed artificiali e delle opere di difesa della costa nei siti della rete Natura 2000 pubblicato dalla Regione Emilia-Romagna. In particolare sono state eseguite le seguenti lavorazioni: il taglio di vegetazione spontanea invasiva nelle aree demaniali e di pertinenza idraulica del torrente Tresinaro, l’abbattimento di piante pericolanti, la rimozione e lo smaltimento  di rifiuti presenti.

In maniera prioritaria è stata salvaguardata la vegetazione appartenente alle specie autoctone presenti di maggior pregio naturalistico e durante le operazioni di pulizia idraulica è stata preservata la fauna ittica.

La progettazione e la direzione dei lavori sono state eseguite dai funzionari tecnici regionali dell’Ambito di Reggio Emilia del Servizio Area Affluenti Po: Monica Barigazzi, Roberto Zobbi, Tiberio Rimondi e Carla Schiappa.

L’impresa esecutrice è la ditta COFAR srl con sede a Castelnovo né Monti (Re).

In questi giorni, inoltre, viene presentato da parte del Comune di Casalgrande, che opera d’intesa con il Comune di Reggio, il progetto di demolizione dell’attuale ponte sul Tresinaro, in località San Donnino, e ricostruzione ex novo.

L’opera è stata finanziata ai Comuni, su proposta della stessa Agenzia Sicurezza territoriale e protezione civile, perché consentirà di conseguire notevole aumento dell’officiosità idraulica del torrente in quel tratto, sostituendo l’attuale ponte con pile in alveo, con un ponte a campata unica.

Per approfondimenti:

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina