martedì,  14 luglio 2020

Incendi boschivi: bollettino giallo dal 14 al 21 luglio

Valutato ancora medio il rischio di incendio in base alla situazione meteo ed allo stato della vegetazione

Bologna - Le condizioni meteo-climatiche e l’umidità del combustibile vegetale sono tali da generare un incendio con intensità del fuoco bassa e propagazione lenta: è questa la valutazione emersa nella videoconferenza del 14 luglio, alla quale hanno preso parte  rappresentanti dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile, la direzione regionale dei Vigili del fuoco, il Comando regionale Carabinieri forestale e Arpae Emilia-Romagna che ha valutato le condizioni climatiche, gli indici di propagazione e suscettibilità degli incendi.

La situazione meteo appare caratterizzata da variabilità, con condizioni di piovosità superiori alla media per la parte occidentale (soprattutto la provincia di Piacenza) e una marcata siccitosità solo per la zona di Forlì/Cesena.

Questo, insieme alla scarsa ventilazione, ha condotto alla valutazione di rischio incendio con codice giallo, analogamente alla settimana appena conclusa.

Permane sotto controllo la situazione incendi anche per i Vigili del Fuoco e Carabinieri forestali che hanno registrato 24 eventi nel corso della settimana su superfici inferiori all'ettaro e riguardanti principalmente sterpaglie.

Perciò è stato emanato un bollettino con codice colore giallo, il Numero 7/2020, corrispondente allo scenario di rischio medio.

Ai cittadini, si raccomanda di gestire con la massima cautela gli abbruciamenti di stoppie, legname e altri residui vegetali durante i lavori agricoli e forestali; è il caso di evitare gli abbruciamenti in presenza di vento, ed è preferibile limitarsi alle prime ore della giornata.

Il Regolamento Forestale regionale, all’articolo 58, dispone che “l’abbruciamento controllato del materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli (…) deve terminare entro le quarantotto ore successive al momento in cui viene dato l’avviso, il terreno su cui si effettua l’abbruciamento deve essere circoscritto e isolato con mezzi efficaci ad arrestare il propagarsi del fuoco, si deve procedere (…) in assenza di vento e in giornate particolarmente umide (…), raggruppando il materiale in piccoli cumuli”.

L’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ricorda che prima di procedere ad abbruciamenti, è obbligatorio darne comunicazione ai Vigili del Fuoco.

Numero Verde: 800841051.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/14 13:15:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-14T13:18:16+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina