martedì,  21 luglio 2020

Incendi boschivi: bollettino giallo dal 21 al 28 luglio

Da lunedì 27 luglio si estende ai giorni feriali l'attività di avvistamento dei volontari. Dal 20 luglio sono già in azione nove squadre di Vigili del Fuoco a presidio del territorio

Bologna - Gli indici di suscettibilità e di propagazione degli incendi di bosco risultano complessivamente nella media del periodo climatico. Le condizioni meteo-climatiche e l’umidità del combustibile vegetale restano tali da generare un incendio con intensità del fuoco bassa e propagazione lenta. E' di fatto invariata rispetto alla settimana scorsa, la valutazione sulla situazione degli incendi boschivi in Emilia-Romagna uscita dalla videoconferenza di martedì 21 luglio, alla quale hanno preso parte rappresentanti dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile, la direzione regionale dei Vigili del fuoco, il Comando regionale Carabinieri forestale e Arpae Emilia-Romagna che ha valutato le condizioni climatiche, gli indici di propagazione e suscettibilità degli incendi.

Da lunedì 20 luglio è stato intensificato il presidio sul territorio da parte dei Vigili del Fuoco che hanno messo in campo nove squadre boschive, impegnate nelle attività intervento e spegnimento in caso di avvistamento o segnalazione di incendi. Il presidio proseguirà fino al 26 agosto.

Scatterà invece da lunedì 27 luglio (e proseguirà fino a venerdì 28 agosto) la copertura infrasettimanale delle squadre di volontari specializzati nell'anti incendio boschivo: si tratta di un'attività di pattugliamento ed avvistamento dei focolai che viene estesa ai giorni feriali (era già in essere durante i week end dall'inizio della campagna AIB 2020), con l'impiego di una squadra per provincia, in coordinamento con le altre forze in campo.

La situazione meteo appare caratterizzata da relativa instabilità fino al 24 luglio, con previsione di temporali, anche intensi. Resta la marcata siccitosità per la zona di Forlì/Cesena e Ravenna.
Da sabato 25 luglio ci si attende invece un periodo di condizioni più stabili, con temperature in aumento (le massime saranno tra i 27 ed i 35 gradi), a toccare il picco nella giornata del 30 luglio.

Questo quadro, insieme alla scarsa ventilazione, ha condotto alla valutazione di rischio incendio con codice giallo, analogamente alla settimana appena conclusa. La situazione sarà rivalutata martedì 28 luglio.

Perciò è stato emanato un bollettino con codice colore giallo, il Numero 8/2020 (pdf, 558.12 KB), corrispondente allo scenario di rischio medio. Il bollettino resterà in vigore fino al 28 luglio.

Permane sotto controllo la situazione incendi anche per i Vigili del Fuoco e Carabinieri forestali che, nella settimana trascorsa, non hanno registrato incendi di particolare criticità, e riguardanti principalmente sterpaglie.

Ai cittadini, si raccomanda di gestire con la massima cautela gli abbruciamenti di stoppie, legname e altri residui vegetali durante i lavori agricoli e forestali; è il caso di evitare gli abbruciamenti in presenza di vento, ed è preferibile limitarsi alle prime ore della giornata.

Il Regolamento Forestale regionale, all’articolo 58, dispone che “l’abbruciamento controllato del materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli (…) deve terminare entro le quarantotto ore successive al momento in cui viene dato l’avviso, il terreno su cui si effettua l’abbruciamento deve essere circoscritto e isolato con mezzi efficaci ad arrestare il propagarsi del fuoco, si deve procedere (…) in assenza di vento e in giornate particolarmente umide (…), raggruppando il materiale in piccoli cumuli”.

L’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ricorda che prima di procedere ad abbruciamenti, è obbligatorio darne comunicazione ai Vigili del Fuoco.

Numero Verde: 800841051.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/21 14:17:13 GMT+2 ultima modifica 2020-07-21T14:17:13+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina