giovedì,  17 settembre 2020

Io Non Rischio, 11 ottobre 2020. Avviata la formazione online per i volontari comunicatori

47 le associazioni dell’Emilia-Romagna coinvolte per il decennale della Campagna Nazionale sui rischi alluvione e terremoto che quest’anno si svolgerà con le PIAZZE digitali

Bologna – La campagna Io Non Rischio entra nel vivo, ad un mese dal primo grande evento social ad apertura della Settimana della Protezione Civile.  A settembre è iniziata infatti la formazione dedicata ai volontari dell’Emilia-Romagna che, domenica 11 ottobre animeranno le PIAZZE digitali, in contemporanea in tutta Italia, per diffondere le buone pratiche di comportamento sui rischi alluvione, terremoto e maremoto, in una edizione del tutto speciale di Io Non Rischio, con importanti novità. formazione INR_2.jpg
Le piazze fisiche quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria Covid, lasceranno il posto alle piazze virtuali,  ricreate attraverso i  canali social Facebook, Instagram e Youtube, un nuovo luogo di incontro tra volontari e cittadini.
Lo slogan scelto per l’edizione 2020 “Lontani fisicamente, vicini socialmente", racchiude lo spirito della campagna promossa dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, INGV, ANPAS Fondazione CIMA, ReLuis - a cui anche quest'anno la Regione Emilia-Romagna partecipa attivamente: la volontà di non interrompere il dialogo con i cittadini costruito negli anni sui temi della sicurezza e della responsabilità personale.

formazione INR_3.jpgUna sfida per i volontari che hanno deciso di mettersi in gioco e proseguire una delle più belle esperienze di comunicazione della protezione civile italiana.
La formazione a distanza realizzata dai Formatori Nazionali Io Non Rischio e supportata dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile  è iniziata il 12 settembre  e  coinvolgerà per tutto il mese i volontari comunicatori delle 47 associazioni del volontariato di protezione civile –  di queste 16 sono alla prima esperienza Io Non rischio -  che hanno aderito alla Campagna.

Il programma dei corsi prevede, oltre all’approfondimento sul Sistema Nazionale di Protezione Civile e sulla conoscenza sui rischi naturali e antropici, lezioni di approfondimento sulle tematiche legate all’uso dei social quali strumenti fondamentali per la realizzazione della Campagna, edizione 2020.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/17 14:16:04 GMT+1 ultima modifica 2020-09-17T14:16:04+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina