venerdì,  24 dicembre 2021

Contributi al volontariato di protezione civile: presentazione dei progetti

La scadenza è fissata al 31 dicembre 2021

Bologna - Entro la fine dell'anno le organizzazioni di volontariato iscritte all’Elenco Nazionale potranno concorrere alla concessione di contributi erogati dal Dipartimento per realizzare progetti legati a tre misure

  1. potenziamento di attrezzature e mezzi;
  2. diffusione della cultura della protezione civile; 
  3. miglioramento della preparazione tecnica dei volontari.

 I progetti relativi alla misura 1 sono finanziabili di norma nella misura massima del 75%, mentre i progetti relativi alle misure 2 e 3 sono finanziabili di norma nella misura massima del 95%.
I contributi sono concessi nei limiti degli stanziamenti annuali, sulla base dei  criteri di ripartizione per il triennio 2019-2021 definiti dal Decreto del Capo del Dipartimento del 12 maggio 2020-rep. 1886 del 16 maggio 2020

Per scaricare i moduli e per ulteriori approfondimenti sulla modalità di presentazione della domanda e l'erogazione dei contributi è possibile consultare la sezione dedicata del sito istituzionale del Dipartimento:

https://volontariato.protezionecivile.gov.it/it/volontariato-di-protezione-civile/contributi

Scheda di dettaglio
Il riparto dei fondi nazionali avviene sulla base di quote nazionali, regionali e locali.

Quota nazionale

Gli indirizzi di priorità per i progetti di potenziamento delle attrezzature e dei mezzi presentati dalle associazioni iscritte nell'elenco centrale sono:

  1. Il completamento dei moduli della Colonna Mobile con particolare attenzione alle attività previste nell’ambito del Programma Nazionale di Soccorso per il Rischio Sismico
  2. Il perfezionamento delle capacità operative delle Squadre di Pronto Impiego;
  3. Manutenzione delle attrezzature e dei mezzi già in possesso ed inserite nel dispositivo di mobilitazione delle rispettive colonne mobili nazionali

Per i progetti sul miglioramento della preparazione tecnica dei volontari gli indirizzi riguardano:

  1. la formazione in materia di gestione comunitaria delle aree di accoglienza, con particolare riguardi agli aspetti legati alla multiculturalità;
  2. la formazione in materia di sicurezza operativa dei volontari.

 Quota regionale

Gli Indirizzi di priorità per i progetti presentati dalle organizzazioni iscritte negli Elenchi Territoriali, che intendono partecipare a questa quota, sono: potenziamento della capacità operativa delle Colonne Mobili delle Regioni mediante l’acquisto di attrezzature e mezzi;

  1. acquisto di dotazioni di protezione individuale per la sicurezza dei volontari
  2. miglioramento qualitativo della preparazione tecnica dei volontari mediante lo svolgimento di pratiche di addestramento e di ogni altra attività anche a carattere formativo

PRIORITA’ GENERALE: in caso di richieste di singole Associazioni di Volontariato o di Coordinamenti di Associazioni, qualora vi sia il superamento della quota regionale di riparto concessa, verrà data priorità ai Coordinamenti. 

Quota locale

Gli Indirizzi di priorità per i progetti presentati dalle organizzazioni iscritte negli Elenchi Territoriali, che intendono partecipare a questa quota, sono:

  1. coerenza delle proposte con il piano di emergenza comunale o sovracomunale e con la presenza di rischi sul territorio
  2. supporto di dotazioni informatiche e tecnologiche, anche per il presidio del territorio
  3. tutela ed attenzione delle fasce deboli

 

 

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/24 12:19:00 GMT+2 ultima modifica 2021-12-29T16:40:01+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina