mercoledì,  13 gennaio 2021

Casse di decantazione e laminazione a Panighina di Bertinoro (Fc)

L’Agenzia regionale (Servizio Sicurezza territoriale e protezione civile Forlì-Cesena) ha presentato il progetto definitivo, finanziato per un totale di 1,25 milioni di euro

Forlì – E’ stato presentato nei giorni scorsi in un incontro on line con Comune, Comitati di zona e Consorzio di bonifica, il progetto definitivo per la realizzazione delle casse di decantazione e laminazione sul torrente Bevano a monte dell’abitato di Panighina, con espropriazioni, a Bertinoro (Fc).Panighina 2

L’intervento, illustrato dai tecnici dell’ex Servizio Area Romagna dell’Agenzia (ora Servizio Sicurezza territoriale e protezione civile Forlì-Cesena), è finanziato in parte dal Piano Stralcio 2020 Accordi Ministero-Regione per 950 mila euro e in parte dalla Programmazione regionale per un importo di 300 mila euro, e rientra in un progetto per la messa in sicurezza dei territori urbanizzati a forte valenza ambientale.Panighina 1

Le aree di intervento sono due: una a valle della ferrovia e una in prossimità del centro abitato di Panighina, dove verranno realizzate altrettante casse di espansione per il contenimento delle piene.Panighina 3

Per quanto riguarda l’area vicino al centro abitato sono previsti il rialzo dell’argine esistente, la costruzione di un muretto e la riserva di uno spazio per la decantazione dei sedimenti. Il progetto si sovrappone a quello della ciclovia Bevano. Sulla sommità dell’argine passerà infatti il percorso ciclopedonale che sta seguendo il Comune di Bertinoro con un diverso co-finanziamento da parte della Regione.

I lavori nell’area a ridosso della ferrovia, in prossimità della confluenza del rio Vedreto nel Bevano, presuppongono l’esproprio di alcune proprietà private.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina