venerdì,  7 maggio 2021

Ripartono i lavori alla Rupe di San Leo (Rn). Entro ottobre completato l'intervento sulla parete nord-est

All'opera per il progetto esecutivo degli interventi sulla parete sud, dal valore di 2 milioni. L'assessore Priolo oggi sul territorio riminese

Rupe di San Leo, Rimini, sopralluogo Priolo maggio 2021Bologna - Rupe di San Leo, riprendono i lavori sulla parete est. La ripartenza del cantiere è stata tenuta a battesimo nella giornata di oggi dall’assessore regionale Irene Priolo, impegnata in una serie di sopralluoghi sul territorio riminese.

A disposizione, in tutto, ci sono risorse per 2 milioni di euro. L’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, che cura lo svolgimento del cantiere, ha anche definito il quadro dei lavori aggiuntivi legati alla sospensione di due anni dei lavori. 

Il tour nel riminese
La giornata riminese dell’assessore Priolo si è aperta con la visita ad alcuni lavori ultimati dalla Regione a Pennabilli, in particolare le opere di consolidamento strutturale Pennabilli, Rimini, strada di accesso a Soanne, sopralluogo Priolo maggio 2021dell’abitato di Soanne, presente il sindaco, Mauro Giannini.
A San Leo, oltre alla ripartenza dei lavori della Rupe, l’assessore regionale e il sindaco Bindi hanno visitato i lavori ultimati per la realizzazione di una barriera paramassi e il disgaggio della scarpata soprastante Via Monte di Pietracuta, finanziati dalla Regione con 90 mila euro. A seguire, sopralluogo in località Ponte Santa Maria Maddalena dove è stato finanziato un intervento da 200 mila euro per il ripristino delle difese spondali e la costruzione di pennelli in pietrame lungo il Fiume Marecchia.
Da ultimo a Coriano, con la sindaca Mimma Spinelli, la Priolo ha fatto il punto sugli interventi di messa in sicurezza del fiume Marano e sulla pulizia dell’alveo del Rio Melo.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina