lunedì,  13 giugno 2022

Incendi boschivi: fino al 1° luglio prosegue la “fase di attenzione” su tutto il territorio regionale

Una nuova WebApp consente di comunicare rapidamente l’intenzione di procedere ad abbruciamenti di stoppie e legname. I fuochi vanno spenti entro le 11.00

Bologna -  Dal 1° giugno, su tutta la regione, è scattata la “fase di attenzione” Bollettino GIALLO in tutta la regioneper gli incendi boschivi: il provvedimento è stato confermato fino alla mezzanotte del 1° luglio. Dal giorno successivo, sabato 2 luglio, presso la sede della nostra Agenzia (viale Silvani 6/D), riaprirà la SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente), con la presenza di Vigili del Fuoco, Arma dei Carabinieri specialità Forestale e volontari di protezione civile.

Dopo un autunno-inverno caratterizzato da scarsità di piogge e di neve, da temperature superiori alle medie stagionali, le piogge degli ultimi giorni hanno solo attenuato la situazione critica del bilancio idrologico. Le previsioni meteo e breve e medio termine fanno ritenere che anche le prossime piogge resteranno inferiori alle medie stagionali, e già si annunciano le prime ondate di calore.

Nell’ultima settimana sono stati registrati 17 incendi, tutti di limitate dimensioni. La situazione viene periodicamente monitorata in videoconferenze a cui partecipano rappresentanti dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile, la direzione regionale dei Vigili del Fuoco, il Comando regionale Carabinieri forestale e Arpae Emilia-Romagna. Dal 2020, alla fine di queste riunioni, viene diffuso un Bollettino di informazione ai cittadini secondo la logica del Codice Colore, indicata dal Dipartimento nazionale di Protezione civile. Nella videoconferenza dell’8 giugno si è deciso di diffondere un nuovo Bollettino Giallo, corrispondente alla “fase di attenzione” (scenario di rischio medio) e alla seguente formula: “Le condizioni meteo-climatiche e l’umidità del combustibile vegetale sono tali da poter generare un incendio con intensità del fuoco bassa e propagazione lenta”. La validità del Bollettino 13/2022 comincia giovedì 16 giugno e si conclude alla mezzanotte di venerdì 1° luglio; la situazione sarà valutata ogni settimana.

Gli abbruciamenti non sono ancora vietati, ma disciplinati (articolo 58 del Regolamento Forestale regionale). Ai cittadini, si chiede di gestire con la massima cautela i cumuli di stoppie, legname, sfalci, potature e altro materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli. Non vanno effettuati abbruciamenti in presenza di vento, e occorre limitarsi alle prime ore della giornata. I fuochi vanno spenti entro le 11.00. In ogni caso, prima di procedere agli abbruciamenti, è obbligatorio comunicarlo ai Vigili del Fuoco: Numero Verde: 800841051.

Inoltre, è disponibile una WebApp di semplice operatività. Vanno compilate le informazioni richieste QUI: https://segnalazioneabbruciamenti.regione.emilia-romagna.it/form-fire

Automaticamente, la comunicazione tramite WebApp verrà trasmessa a Vigili del Fuoco, Comune e Carabinieri Forestale per eventuali controlli.

In caso di avvistamento di un incendio boschivo, chiamare:

- 115 (Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco).

Per la segnalazione di illeciti e di comportamenti a rischio:

- 1515 (emergenza ambientale dell’Arma dei Carabinieri-specialità Forestale).

A seguito dell’apertura della “fase di attenzione”, soprattutto nelle giornate ventose, il Comando Carabinieri Forestale si impegna a incrementare l’attività di vigilanza e controllo sugli abbruciamenti e per la prevenzione e la repressione delle azioni illecite. Vengono attivate, nel fine settimana, le attività pianificate dal volontariato (avvistamenti fissi e mobili).

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/13 08:00:00 GMT+2 ultima modifica 2022-06-10T10:33:46+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina