martedì,  22 novembre 2022

Civitella (FC), completati i lavori di regimazione delle acque superficiali e il taglio selettivo di alberi precari e instabili lungo il pendio adiacente l’abitato

Intervento a cura dell’Agenzia regionale (Ufficio territoriale di Forlì-Cesena), in accordo con il Comune di Civitella di Romagna

Forlì - Si è concluso in questi giorni un intervento che ha permesso la riduzione della vulnerabilità idrogeologica nel pendio in prossimità dell’abitato da consolidare di Civitella capoluogo.vista pendio

Nel dettaglio, al fine di ripristinare un’efficace regimazione delle acque superficiali che confluiscono nel Fosso di San Filippo, sono state rimosse le ramaglie e la vegetazione infestante. È stato inoltre eseguito il taglio selettivo di alberi precari lungo il pendio, per evitare che creassero instabilità.

escavatoreI lavori rientrano tra gli interventi di manutenzione dei versanti dell'ambito collinare e montano dell'appennino romagnolo finalizzati alla riduzione della vulnerabilità idrogeologica. Il progetto e la direzione lavori sono curati dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile (Ufficio di Forlì-Cesena), in stretto raccordo con il Comune di Civitella di Romagna.

Le opere fanno parte di un progetto di importo complessivo pari a 170 mila euro, finanziato con i fondi frutti dell’accordo tra la Regione Emilia-Romagna e l’Autorità di bacino distrettuale del fiume Po, che prevede vari cantieri finalizzati alla mitigazione di criticità presenti in diversi punti della valle del Bidente.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina